Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Valle-Aosta-collisione-tra-aereo-ed-elicottero.-Riprese-le-ricerche-2-dispersi-5-morti-2-feriti-9a66bbc1-1021-4341-bd11-6f7cecd27835.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Incidente aereo

Collisione tra aereo ed elicottero in Valle D'Aosta. Riprese le ricerche dei 2 dispersi

Il bilancio della sciagura è di 5 morti, 2 feriti e 2 dispersi. Lo schianto nei pressi del ghiacciaio Rutor, nel vallone di La Thuile, al confine tra la Valle d'Aosta e la Francia. Sul posto guide soccorso alpino, Sagf, Vigili del fuoco e unità cinofile

Condividi
Sono riprese all'alba le ricerche dei due dispersi sul ghiaccio del Rutor, nell'alta Valle d'Aosta, dopo l'incidente aereo di ieri pomeriggio. Nello scontro in volo tra un elicottero dell'Eliski e un ultra-leggero sono morte cinque persone, tra cui il pilota dell'elicottero e una guida alpina; due passeggeri sono rimasti gravemente feriti. Stanno operando sul luogo dell'incidente, a circa 3mila metri di quota, le guide del Soccorso alpino valdostano, i finanzieri del Sagf di Entreves, i Vigili del fuoco di Aosta e delle unità cinofile.

Le cinque vittime sono state recuperate dagli uomini del Soccorso alpino. I 2 feriti, ricoverati al Pronto Soccorso di Aosta, sono uno svizzero e un francese. Entrambi hanno riportato diversi traumi e si trovano nel Reparto di rianimazione in prognosi riservata. 

Uno dei due velivoli coinvolti nell'incidente, l'elicottero AS350, è di una ditta privata che effettua tour di Eliski da Courmayeur, mentre l'aereo turistico Jodel D140E è decollato da Megève, rinomata località montana francese in Alta Savoia.

Tra i deceduti ci sono il pilota dell'elicottero Maurizio Scarpelli, di 53 anni, e la guida alpina che lo accompagnava, Frank Henssler, di 49 anni, tedesco ma operante in Valle d'Aosta. Le altre tre vittime, non ancora identificate, sono passeggeri dello stesso elicottero. Sull'altro velivolo si trovavano un istruttore pilota e due allievi.

I velivoli sono precipitati sul ghiacciaio del Rutor. 

L'incidente è stato segnalato dal Soccorso alpino valdostano tramite Twitter. Subito partiti gli elicotteri verso il ghiacciaio del Rutor dalle basi di Ivrea, Torino e Borgo Sesia, con personale specializzato.
 
Sul ghiacciaio sono stati rapidamente individuati i rottami dei velivoli precipitati dopo la collisione. Gli elicotteri del Soccorso alpino hanno portato in quota una "squadra taglio" dei Vigili del Fuoco per operare sulle lamiere dei velivoli. 

La procedura di maxi emergenza è stata immediatamente attivata nei Pronto Soccorso con l'avviamento della shock room, l'équipe multidisciplinare, tre sale operatorie dedicate e sei posti in terapia intensiva post operatoria. 

L'Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV) ha disposto l'apertura di un'inchiesta di sicurezza e l'invio di un team investigativo sul luogo dell'incidente.
Il team, ha spiegato l'Ansv, svolgerà un sopralluogo operativo per la raccolta delle prime informazioni utili all'indagine, tesa ad appurare, con finalità di prevenzione, le cause dell'incidente. 

Le prime immagini del Soccorso Alpino
Condividi