ITALIA

Viminale: espulso 24enne tunisino, aveva legami con Hosni

Condividi
"Un cittadino tunisino 24enne, pregiudicato per reati comuni, violenza sessuale e stupefacenti, arrestato a Milano il 27 novembre 2016 e recluso nella Casa Circondariale di Bollate, è stato espulso oggi dal territorio nazionale per motivi di pericolosità sociale". Lo rende noto il Viminale.

Il tunisino era emerso all'attenzione delle indagini investigative a seguito di monitoraggio del Dap in quanto durante l'udienza di convalida dell'arresto aveva proferito parole ingiuriose verso il giudice e quindi era stato inserito nella categoria degli "attenzionati" con "rischio medio" di radicalizzazione. Inoltre, le indagini in corso hanno accertato un collegamento con il cittadino italiano Ismail Tommaso Ben Youssef Hosni, arrestato la sera dello scorso 18 maggio per aver ferito due militari e un agente della Polizia ferroviaria in stazione Centrale a Milano. 

In particolare, è stato appurato che Ismail Tommaso Hosni, la cui pagina Facebook è risultata presentare contenuti di propaganda prodotti dallo Stato islamico, annovera tra i suoi amici virtuali un account riconducibile al tunisino espulso, profilo che a sua volta reca diversi contenuti di matrice jihadista. Il 24enne, scarcerato per fine pena oggi, è stato rimpatriato con accompagnamento in Tunisia con un volo decollato dalla frontiera aerea di Malpensa. Dice ancora il Viminale. Con il rimpatrio odierno, il 46esimo del 2017, salgono a 178 le persone gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulse con accompagnamento nel Paese di provenienza dal gennaio 2015 ad oggi.
Condividi