Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Violenza-Viterbo-la-vittima-ho-ancora-paura-di-loro-54bb483b-7639-4ad4-8b6b-c2c621f8b148.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Violenza Viterbo, la vittima: ho ancora paura di loro

"La mia assistita teme di essere minacciata per rimangiarsi quanto raccontato", ha spiegato il legale della donna violentata il 12 aprile scorso da due militanti di CasaPound

Condividi
"Ho paura, ho ancora paura di loro e spero che restino in carcere". E' quanto ha detto al suo legale, l'avvocato Franco Taorchini, la vittima della violenza avvenuta il 12 aprile scorso a Viterbo da parte di due militanti di Casapound. "Siamo pronti ad affrontare un incidente probatorio per cristallizzare la denuncia, siamo tranquilli perché siamo nel giusto - prosegue il penalista-. La mia assistita teme di essere minacciata per rimangiarsi quanto raccontato. E' ancora molto scossa psicologicamente, è una situazione difficile da affrontare". 

La Procura della Tuscia sta vagliando una richiesta di incidente probatorio. I magistrati formalizzeranno i propri passi tra alcuni giorni. Allo stato le condizioni psicologiche della donna restano precarie. I magistrati aspettano che la giovane si riprenda per procedere, eventualmente, con la richiesta al giudice per le indagini preliminari. Chi indaga sta passando al setaccio le diverse fonti di prova sul tavolo. Oltre ai video girati dai due indagati, Francesco Chiricozzi e Riccardo Licci, anche una serie di messaggi trovati sui loro telefoni. "Ogni ulteriore comunicazione tra gli indagati ed i loro congiunti non darà il via ad altre verifiche", si sottolinea.
Condividi