Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Visita-di-Trump-in-Gran-Bretagna-petizione-diplomatico-al-Times-Regina-in-imbarazzo-un-errore-invitarlo-a-Londra-28d2ee2f-e569-4415-94d6-739e6573e9ce.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Tra Londra e Washington

Il diplomatico britannico e la visita di Trump: "Regina in imbarazzo: un errore invitarlo a Londra"

Segretario permanente del Foreign Office dal 2006 al 2010, Lord Ricketts ha scritto al Times per far notare che non era mai accaduto che un presidente americano fosse invitato per una visita di Stato nel suo primo anno nella Casa Bianca; e si chiede se Trump fosse nelle condizioni di "meritarsi eccezionalmente questo straordinario onore".  Intanto ha superato un milione e seicentomila firme la petizione per "declassare" la visita

Condividi


La decisione del premier britannico, Theresa May di invitare il presidente americano, Donald Trump, per una visita di Stato in Gran Bretagna mette la regina Elisabetta II "in una posizione molto difficile": ne e' convinto un ex alto funzionario del Foreign Office britannico che, neanche troppo tra le righe, ha criticato la "prematura" decisione  del premier conservatore.    






Lord Ricketts ha preso carta e penna e scritto una lettera al quotidiano britannico The Times per esprimere le sue perplessita'. Segretario permanente del Foreign Office dal 2006 al 2010, Lord Ricketts, fa notare che non era mai accaduto che un presidente americano fosse invitato per una visita di Stato nel suo primo anno nella Casa Bianca; e si chiede se Trump fosse nelle condizioni di "meritarsi eccezionalmente questo straordinario onore. Sarebbe stato molto piu' saggio aspettare e vedere quale sorta di presidente uscisse fuori prima di consigliare la Regina di invitarlo. Ora la Regina e' stata messa in una situazione molto difficile".    



Quasi 2 milioni firme per petizione Gb contro visita di Stato Trump
Intanto ha superato 1,5 milioni di firme la petizione lanciata nel Regno Unito per chiedere l'annullamento di una visita di Stato di Donald Trump nel Paese. La petizione chiede un eventuale declassamento della visita di Stato a semplice visita internazionale. Nel caso della visita di Stato sarebbe previsto anche un banchetto con la regina Elisabetta.

Condividi