Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Whirlpool-piano-senza-esuberi-a-Carinaro-320-addetti-e-8mln-investiti-32bb9bce-8d66-43c7-b9dd-42a8ba8669be.html | rainews/live/ | (none)
ITALIA

Stop alla chiusura del sito

Whirlpool, piano senza esuberi: a Carinaro 320 addetti e 8 milioni di investimenti

Il nuovo piano industriale Whirlpool salva lo stabilimento di Carinaro (ad alto rischio chiusura) e dispone missioni industriali per tutti i siti italiani. Il piano conferma la centralità dell'Italia come eccellenza dell'area Emea

Condividi
Nessun esubero a Carinaro. Il nuovo piano industriale presentato dai vertici Whirlpool nell'incontro con i sindacati al ministero dello Sviluppo economico potrebbe risollevare le sorti dello stabilimento casertano (quello a maggiore rischio chiusura) e non solo. Prevede infatti l'impiego dei lavoratori senza esuberi e missioni industriali in tutti i siti italiani, come la creazione di un polo europeo dei ricambi e accessori. Ma anche un investimento di 530 milioni di euro, ai quali si aggiungono i 30 già avviati, e il rientro di 650mila pezzi dalla Turchia, dalla Cina e dalla Polonia.

Il piano conferma dunque l'Italia come centro di eccellenza dell'area Emea, dove saranno concentrati il 75% degli investimenti in ricerca e sviluppo, pari a 90 milioni di euro. E nel sito di Carinaro, in particolare, si vorrebbe concentrare tutta l'attività componentistica relativa a accessori e ricambi per i mercati Ue, Africa e Medio Oriente. Con un investimento di 8 milioni di euro. Un progetto che, ha spiegato il segretario generale Fim Cisl Marco Bentivogli, occuperà tutti i 40.000mq dello stabilimento e 320 lavoratori iniziali (a fronte degli 815 attuali) distribuiti su 18 turni, con forti possibilità di crescita.

Gli esuberi relativi a Carinaro - che l'azienda punta a gestire attraverso prepensionamenti ed esodi incentivati - sarebbero così 420 circa, dal momento che 70 dipendenti possiedono già i requisiti per andare in pensione. La concentrazione dell'attività componentistica a Carinaro non comporterà comunque esuberi negli altri siti, ha fatto sapere l'azienda.
Condividi