MONDO

Polizia Gb: se Assange lascia l'ambasciata rischia l'arresto

Wikileaks, la Svezia archivia l'inchiesta contro Julian Assange. Era accusato di stupro

Ritirato il mandato di cattura europeo. Da 5 anni Assange era nell'ambasciata dell'Ecuador di Londra per sfuggire alla richiesta di estradizione da parte di Stoccolma. Tuttavia, nonostante l'archiviazione Scotland Yard è obbligata a rispettare il mandato di cattura emesso dalla Westminster Magistrates' Court, se il fondatore di Wikileaks dovesse uscire dall'ambasciata

Condividi
La procura svedese ha archiviato l'inchiesta nei confronti di Julian Assange. Il fondatore di Wikileaks, che oggi si trova nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra, era accusato di stupro. Il capo della procura, Marianne Ny, ha annunciato oggi la chiusura dell'indagine durata sette anni. Il procuratore svedese ha anche annunciato di aver ritirato il mandato di cattura europeo nei confronti di Assange.

Il fondatore di Wikileaks vive nella rappresentanza diplomatica dell'Ecuador dal 2012, e il suo timore è sempre stato che, una volta trasferito in Svezia, potesse essere estradato negli Stati Uniti e lì affrontare un eventuale processo per aver divulgato centinaia di migliaia di documenti diplomatici e dei servizi segreti militari americani.

La vicenda giudiziaria
L'epilogo della vicenda giudiziaria segna una vittoria per il fondatore di Wikileaks, che ha sempre respinto le accuse di stupro rivoltegli nell'agosto 2010. La decisione della procura svedese arriva dopo una recente nuova istanza d'archiviazione della difesa. Le accuse erano state avanzate sulla base della denuncia di due donne che, dopo aver avuto rapporti consensuali con Assange, gli avevano imputato di aver a un certo punto tolto il preservativo. Assange ha peraltro sempre negato ogni colpa, tanto più dopo che una delle stesse accusatrici aveva poi ritirato la deposizione, e ha ripetutamente avanzato il sospetto di una montatura organizzata ad arte per consentire in un secondo momento alla svezia di consegnarlo agli Usa.

Scotland Yard: obbligati a rispettare il mandato di cattura
Nonostante l'archiviazione, Scotland Yard è tuttavia obbligata a rispettare il mandato di cattura emesso dalla Westminster Magistrates' Court, se il fondatore di Wikileaks dovesse uscire dall'ambasciata. Negli Usa Assange potrebbe affrontare un eventuale processo per aver divulgato documenti diplomatici e dei servizi segreti militari americani.

La autorità britanniche - si legge in un tweet di Wikileaks - "Si rifiutano di confermare o negare se abbiano ricevuto una richiesta di estradizione dagli Usa". Un atteggiamento che, accusa l'organizzazione, nasconderebbe il tentativo di mescolare le carte proprio per impedire ad Assange di lasciare da uomo libero l'ambasciata dell'Ecuador a Londra.


Premier May: la decisione su Assange spetta alla polizia, non al governo
La decisione su Julian Assange spetta alla polizia, non al governo, ha detto la premier britannica Theresa May nel corso di un comizio in vista delle elezioni dell'8 giugno. Rispetto a una eventuale domanda di estradizione degli Usa per il fondatore di Wikileaks il primo ministro ha risposto che le richieste "vengono analizzate caso per caso".

L'Ecuador chiede il salvacondotto per il sudamerica
L' Ecuador intensificherà i suoi sforzi diplomatici per ottenere dalla Gran Bretagna un 'salvacondotto' che permetta un "transito sicuro" di Julian Assange verso il paese sudamericano che gli ha concesso l'asilo politico, ha detto una fonte del Ministero degli esteri di quito all'agenzia britannica PA. 

Avvocato: Assange vuole chiedere asilo alla Francia
Julian Assange sarebbe intenzionato a chiedere asilo politico alla Francia anche se non è chiaro come possa uscire dal Regno Unito dove è ancora soggetto a un mandato di cattura. Lo ha dichiarato uno dei suoi legali, Juan Branco, secondo il sito del Daily Telegraph.

Polizia inglese: se Assange lascia l'ambasciata dell'Equador rischia l'arresto
Non è chiaro se ci sia richiesta di estradizione da parte Usa ma Assange, riferisce la Bbc, potrebbe essere arrestato se lascia l'ambasciata dell'Equador a Londra. Lo ha reso noto la polizia britannica che ha poi aggiunto che Assange potrebbe essere estradato negli Usa. Wikileaks su twitter commenta: "La questione si sposta adesso sulla Gran Bretagna". L'organizzazione aggiunge di aver contattato le autorità britanniche che "hanno rifiutato di confermare o negare di aver già ricevuto una richiesta di estradizione da parte degli Usa".


Assange posta questa foto su twitter dopo la notizia dell'archiviazione dell'inchiesta

Condividi