MONDO

Wikileaks darà ad aziende hi-tech l'accesso a strumenti Cia. Assange: "Devastante incompetenza"

Julian Assange
Condividi
WikiLeaks fornirà alle compagnie tecnologiche l'accesso esclusivo agli strumenti informatici usati dalla Cia per le sue azioni hacker, per permettere loro di porre rimedio alle falle nei software. In sostanza, ​la rete di Julian Assange lavorerà con le aziende hi-tech per aiutarle a difendersi dagli strumenti di hackeraggio usati dalla Central Intelligence Agency. Ad annunciarlo è stato lo stesso fondatore Assange, dopo che il sito web ha pubblicato online documenti che descriverebbero le attività informatiche dell'agenzia statunitense.

In una conferenza stampa on-line, Assange ha affermato che le aziende hanno chiesto maggiori dettagli sugli strumenti di cyberspionaggio della Cia, la cui esistenza è stata rilanciata dalle ultime rivelazioni pubblicate martedì scorso. "Abbiamo deciso di lavorare con loro dandogli accesso ai dettagli tecnici di cui siamo a conoscenza" in modo che possano prevenire intrusioni, ha sottolineato Assange.

Il fondatore di WikiLeaks Julian Assange ha accusato oggi la Cia di "devastante incompetenza" per aver tenuto i documenti sulle sue tecniche di hacking in un unico luogo. "E' uno storico atto di devastante incompetenza aver creato un tale arsenale e aver conservato tutto in un luogo", ha detto Assange in una conferenza stampa tenuta presso l'ambasciata dell'Ecuador a Londra, dove vive come latitante dal 2012. 

 "Wikileaks ha molte altre informazioni rispetto a quelle già diffuse" sulle attività di 'hacking' della Cia, ha dichiarato Assange. "Voglio annunciare - ha aggiunto - che dopo aver valutato quale sia per noi la miglior via di procedere e ascoltando le richieste di alcuni produttori, abbiamo deciso di lavorare con loro per dare loro accesso esclusivo ai dettagli tecnici in nostro possesso in modo che possano sviluppare e realizzare soluzioni per le falle, così che le persone possano essere sicure". Quando questo sarà accaduto, ha poi precisato, "pubblicheremo maggiori dettagli".
Condividi