Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Wimbledon-Super-Giorgi-ai-quarti-Ora-forse-la-Williams-9eb7d68c-8118-4500-bf2e-efce7a6cbf77.html | rainews/live/ | (none)
SPORT

Tennis

Wimbledon, Super Giorgi, è ai quarti. Ora la Williams

Battuta la mancina russa Ekaterina Makarova

Condividi
Nove anni dopo Francesca Schiavone, un'altra azzurra torna nei quarti di finale dei "The Championships". Camila Giorgi ha infatti centrato un posto tra le migliori otto a Wimbledon, terzo Slam della stagione in corso sull'erba dell'All England Lawn Tennis.

La 26enne di Macerata, numero 52 del ranking mondiale, alla seconda presenza in carriera negli ottavi dei "The Championships" - a sei anni di distanza dalla prima, nel 2012, quando fu poi fermata da Aga Radwanska - ha sconfitto per 6-3 6-4, in poco meno di un'ora di gioco, la mancina russa Ekaterina Makarova, numero 35 del ranking mondiale, che a Wimbledon vanta i quarti nel 2014.

La Giorgi è diventata così la quinta italiana nei quarti sui prati di Church Road dopo Lucia Valerio (1933), Laura Golarsa (1989), Silvia Farina (2003) e - come detto - Francesca Schiavone (2009). Prossima avversaria per lei - martedì - sarà Serena Williams che ha eliminato con un doppio 6-2 la russa Evgeniya Rodina, n.120 Wta, dopo un'ora di gioco.

Dopo l'incontro, Giorgi ha affermato: "Ho disputato un grande match, sono molto contentas oprattuto perché sono riuscita ad avere un rendimento regolare. Ho giocato bene i punti importanti nonostante qualche errore qui e là che per il mio gioco è inevitabile. Cosa provo ad essere arrivata fin qui? Nulla di particolare, significa che ho vinto tanti match". Disarmante nella sua ovvietà, così come quando viene interrogata sulla prossima avversaria, Serena Williams. "Ho visto qualche suo match, ma non la seguo. In verità non seguo per nulla il tennis femminile". Anche la prospettiva di giocare sul mitico Centrale non sembra smuoverla più di tanto. "Non mi fa paura, le dimensioni del campo sono sempre le stesse, non cambiano mica. Voglio giocare una bella partita, essere consistente ed esprimere il mio tennis".

Altro accoppiamento al prossimo turno è Jelena Ostapenko contro Dominika Cibulkova, che hanno battuto 2-0 rispettivamente Aliaksandra Sasnovich e Su-Wei Hsieh. Il quadro si completa con Kasatkina-Kerber e Bertens-Goerges.

Nel tabellone maschile prosegue la marcia indisturbata di tutti i favoriti, a cominciare da Roger Federer, che ha annichilito al di là del punteggio il francese Adrian Mannarino,n. 26 Atp  (6-0, 7-5, 6-4). Un successo così chiaro, mai in discussione, che porta i set consecutivi vinti sull'erba londinese a 32, appena due in meno rispetto al suo stesso primato, stabilito tra 2005 e 2006. Mercoledì affronterà il sudafricano Kevin Anderson, n. 9 Atp, che, a suon di servizi (20 ace) e colpi vincenti (53), ha battuto Gael Monfils per 7-6 (4),7-6 (2), 5-7, 7-6 (4). Ottima anche la prestazione di Rafa Nadal che, dopo sette anni di assenza, ritrova i quarti nell'All England club. Sul Centrale il campione spagnolo si è imposto nel derby tra mancini contro il ceco Jiri Vesely per 6-3, 6-3, 6-4.
Condividi