Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Wimbledon-la-finale-donne-sara-tra-Serena-Williams-e-Halep-9bf131c8-02c0-4ddd-8ed1-44b44b69b699.html | rainews/live/ | true
SPORT

Tennis

Wimbledon, la finale donne sarà tra Serena Williams e Halep

Sabato le due sfidanti giocheranno per il titolo, domani in campo le semifinali maschili: occhi puntati sul match Federer-Nadal

Serena Williams
Condividi
Pronostico rispettato a Wimbledon nelle semifinali del singolare femminile. 

Simona Halep è stata la prima a qualificarsi. La tennista romena, settima testa di serie sull'erba londinese dell'All England Club, ha battuto in due set, 6-1, 6-3, l'ucraina Elina Svitolina (8) dopo un'ora e 14' di gioco.

L'avversaria di Halep sarà la statunitense Serena Williams (11), che ha sconfitto facilmente la ceca Barbora Strýcová, unica non testa di serie ad entrare tra le prime quattro, per 6-1, 6-2, in un'ora e 1' di gioco.

La romena, 28 anni a settembre, ha sin qui vinto un solo Slam, al Roland Garros nel 2018, mentre altre tre volte ha perso in finale (Roland Garros 2104 e 2017, Australian Open 2018). 

Sontuoso il palmarès della sua avversaria, 38 anni a settembre: Serena ha vinto 23 Slam, dal 1999 al 2017. I suoi trionfi sono stati 7 volte a Wimbledon e agli Australian Open, sei agli Open Usa e 3 al Roland Garros. La statunitense è a caccia del 24° titolo, al fine di eguagliare l'australiana primatista storica Margaret Smith Court, i cui successi vanno dal 1960 al 1973.

Attesa per le semifinali maschili di domani
Domani si giocheranno le semifinali maschili: il serbo Novak Djokovic (1) affronterà lo spagnolo Roberto Bautista Agut (23), quindi in campo il match stellare tra Roger Federer (2) e Rafa Nadal (3), alla loro sfida numero 40. I due si ritrovano a un mese da un'altra semifinale, quella del Roland Garros stradominata dal maiorchino, ma stavolta si gioca su una superficie più congeniale al fuoriclasse elvetico: se è vero che Nadal è avanti 24-15 nei precedenti complessivi, lo è altrettanto il fatto che l'ultima vittoria sul veloce risale alla semifinale dell'Australian Open 2014, prima di sei sconfitte di fila. A Wimbledon, invece, sarà il quarto confronto di sempre fra i due: Federer si è aggiudicato le finali del 2006 e 2007, in quella del 2008 fu Nadal a spuntarla, aggiudicandosi per 9-7 il quinto set in un match memorabile.

Nelle sfide Slam, Nadal è avanti 10-3. Oltre alla partita del secolo 2008 e al 6/6 infilato a Parigi, Rafa ha avuto la meglio in tre occasioni agli Australian Open: nella finale del 2009 e nelle semifinali del 2012 e del 2014. Curiosamente, Federer e Nadal non si sono mai affrontati a New York, agli US Open. Uscendo dal perimetro dei tornei dello Slam, il maggior numero di vittorie il maiorchino lo ha accumulato sulla sua cara terra rossa: 14 successi, a fronte di due solo sconfitte, nella finale di Amburgo nel 2007 e in quella di Madrid nel 2009. Lo svizzero è invece leggermente in vantaggio nei duelli sul cemento: 11-9, una tendenza che Roger ha ribaltato nel 2017 grazie alle quattro vittorie in un anno (Australian Open, Indian Wells, Miami e Shanghai) sul giocatore che più ha sofferto in carriera.
Condividi