Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/alarm-phone-naufragio-migranti-largo-tunisia-80-scomparsi-0222c80e-1c6d-4a12-9d40-c26643e60cca.html | rainews/live/ | true
MONDO

Stragi in mare

Alarm Phone: naufragio migranti al largo della Tunisia, 80 scomparsi

"Cinque sopravvissuti di cui uno poi è morto. Sconvolti"

Condividi
Un naufragio di migranti nel Mediterraneo si sarebbe verificato ieri non lontano da Zarzis, al largo della Tunisia: "Solo 5 persone sono sopravvissute mentre più di 80 persone sono scomparse" in mare, riferisce su Twitter Alarm Phone, citando la testimonianza di una volontaria e attivista tunisina della Mezzaluna Rossa, Chamseddine Marzoug.

Sul posto è stato trovato un relitto di una barca. I 5 sopravvissuti sono stati soccorsi dalla Marina Tunisina e uno di loro sarebbe poi morto in ospedale.

"Siamo sconvolti da queste continue stragi in mare", scrive Alarm Phone.

 
Oim: 82 i dispersi nel naufragio, 3 sopravvissuti
Secondo l'Organizzazione Internazionale per le migrazioni (Oim) sarebbero 82 i migranti dispersi nel naufragio avvenuto ieri sera a largo delle coste tunisine di Zarzis. 3 i sopravvissuti, tutti del Mali. Uno dei 4 sopravvissuti, soccorsi ieri in mare e portati a Zarzis da pescatori tunisini, della Costa d'Avorio, è morto all'ospedale. Il gommone, secondo varie fonti, sarebbe partito dalle coste libiche di Zwara.

Mediterranea Saving Humans: salvati 54 migranti
La nave Alex di Mediterranea Saving Humans ha salvato i 54 naufraghi: tra loro 11 donne (tre incinte) e 4 bambini.  "Felici di aver strappato 54 vite umane all'inferno della Libia. Adesso serve subito un porto sicuro". Lo scrive l'ong Mediterranea in un tweet, annunciando di aver salvato i migranti in difficoltà avvistati su un gommone in zona Sar libica
Condividi