Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/alex-zanardi-596c7ff2-c356-494b-aad1-80ed3d172eb2.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Paralimpiadi

Rinviate di un anno le Olimpiadi di Tokyo 2020, Zanardi: mi farò trovare pronto

'Ironman' dispiaciuto ma motivato: una notizia che mi taglia le gambe, ma non mi fermo. Gli olimpionici azzurri non rinunciano al sogno

Condividi
"Passatemi la battuta, è una notizia che mi taglia le gambe, la scopro con un po' di rammarico".  Così Alex Zanardi sul rinvio di un anno dei giochi di Tokyo.

'Ironman' è comunque pronto a puntare al 2021: "L'anno prossimo sarà ancora più complicato per me alle soglie dei 54, ma non credete che non ci stia già pensando - ha detto a Radio24 - per me ogni mese può fare la differenza, ero già matematicamente a Tokyo 2020, ora si rimette tutto in discussione, ma chi se ne frega, ho intenzione di farmi trovare pronto".

Vanessa Ferrari: sogno solo rinviato
"Il momento difficile che tutti noi stiamo attraversando non ci permette di pensare al futuro quindi aspettiamo, rispettiamo le regole e speriamo che tutto passi il prima possibile". Queste le parole dell'azzurra Vanessa Ferrari riportate sul sito della Federginnastica. Non sarà certo il rinvio di qualche mese a farmi desistere dall'inseguire il mio sogno" conclude la ginnasta bresciana.

Gianmarco Tamberi: è solo un arrivederci
Il campione di salto in alto Gianmarco Tamberi rilancia: "non possiamo decidere che cosa accadrà nella nostra vita, l'unica cosa che possiamo fare è decidere come reagire a ciò che ci accade" scrive su Facebook il campione azzurro dopo il rinvio di un anno dell'evento giapponese
a cinque cerchi, dando appuntamento al 2021.
 
Tania Cagnotto: bene anche se forse non ci sarò
"Se lo fanno è per il bene del mondo". La tuffatrice Tania Cagnotto capisce e si adegua allo slittamento di un anno dei Giochi. "Egoisticamente, dal mio punto di vista, speravo che si facesse entro l'anno, anche perché - Cagnotto è nata nel maggio 1985 - se la faranno l'anno dopo non credo di poter partecipare. Ma ovviamente capisco e condivido", precisa.



 
Condividi