Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/alitalia-via-libera-offerta-fs-7dc14c9a-3629-4e61-9b2d-bc69aa32bbc0.html | rainews/live/ | (none)
ECONOMIA

Il futuro della compagnia aerea

Alitalia, via libera all'offerta FS dai commissari e dal MISE

L'amministratore delegato di FS, Gianfranco Battisti: "Siamo convinti della bontà a livello trasportistico del progetto". Saranno potenziati i collegamenti ferroviari con Fiumicino e Malpensa

Condividi
Roma Via libera da parte dei commissari e del Mise all'integrazione tra Alitalia e FS, che aveva presentato un'offerta vincolante per la ex compagnia di bandiera. E proprio per favorire questa integrazione, il piano industriale di Ferrovie dello Stato slitta a fine gennaio.

L'annuncio dell'ad di FS
Lo ha annunciato l’amministratore delegato di FS, Gianfranco Battisti, alla presentazione degli orari invernali di Trenitalia a Milano. "Alcune evoluzioni di mercato che si stanno aprendo fanno sì che dovremmo integrarlo con altre opportunità che si stanno venendo a creare", ha spiegato il manager che conta di avere un piano definito al più tardi tra un paio di mesi e che si dice convinto della validità dell'operazione. "Noi siamo convinti della bontà a livello trasportistico del progetto - dice -. Ci crediamo".

Apertura a possibili partner industriali
Nel frattempo FS ha avviato un dialogo con diversi possibili parter industriali "tra cui EasyJet, ma non solo", ha aggiunto Battisti che ha registrato  "una grande attenzione sulla capacità progettuale" del gruppo di cui è alla guida, motivo per il quale "presto saremo nelle condizioni di poter annunciare qualcosa di concreto".

Interesse di EasyJet
Parole che non hanno certo lasciato indifferente il numero uno di EasyJet in Italia, François Barchetta. Alla presentazione dei risultati della low cost britannica (che nel nostro Paese ha registrato un incremento del traffico passeggeri dell'8,7% a quota 18,5 milioni e un incremento del load factor al 94,44%) Barchetta ha confermato "l'interesse" per l'ex compagnia di bandiera. "Siamo una compagnia di corto raggio - ha aggiunto -. Siamo aperti ad operazioni con altri". Il 31 ottobre EasyJet aveva presentato un’offerta per l’acquisizione della compagnia italiana, dicendosi interessata a una Alitalia ristrutturata.

Potenziati i collegamenti con Fiumicino e Malpensa
Proprio in vista di una possibile integrazione con Alitalia, FS potenzierà i collegamenti con gli aeroporti di Fiumicino (le corse dell'Alta Velocità partiranno già dal 18 dicembre) e con Malpensa, a partire dal 2019. "Abbiamo l'ambizione e soprattutto la maturità industriale per poter garantire la leadership su un progetto integrato di mobilità del Paese", ha spiegato l'a.d. Battisti. "L'ambizione di FS è di creare un sistema integrato di trasporti, mettendo in collegamento porti, aeroporti e stazioni. Abbiamo la capacità per supportare questo progetto così importante per il Paese", ha proseguito. Battisti ha chiarito che "dal momento in cui ci viene ufficializzato il ruolo, saremo noi a gestire la partita delle negoziazioni. Non vedo un ruolo dei commissari se non quello del prestito ponte. Saremo noi - ha concluso - a gestire i tempi e i processi di negoziazione".
Condividi