Mondo

Intervista alla Cbs

Trump: "Butteremo fuori tre milioni di clandestini". Confermato il muro col Messico

Il neo presidente eletto parla di quelli con precedenti penali, agli irregolari - ha spiegato - ci penserà dopo aver reso sicura la frontiera. Le prime nomine

Donald Trump intervistato dalla CBS, "60 Minutes"

Donald Trump ha ribadito in una intervista alla Cbs un'altra delle sue promesse elettorali, l'epulsione di 2-3 milioni di clandestini con precedenti penali. "Quello che faremo è buttare fuori dal Paese o incarcerare le persone che sono criminali o hanno precedenti criminali, membri di gang, trafficanti di droga", ha detto, indicando la cifra in due, forse anche tre milioni. Quanto agli altri irregolari, il neo presidente eletto ha sostenuto che una decisione verrà presa dopo aver reso sicura la frontiera.

Donald Trump ha confermato in una intervista alla Cbs che intende costruire il muro al confine col Messico, precisando che una parte potrebbe essere muro e una parte una "recinzione", in accordo con quanto proposto dai repubblicani al Congresso.

Le prime nomine
Comincia intanto a delinearsi la squadra del presidente eletto. Trump ha infatti scelto come chief of staff della Casa Bianca Reince Priebus, presidente del partito repubblicano. Stephen Bannon invece, presidente della campagna elettorale, sarà il suo chief strategist e il suo consigliere 'anziano'. Lo rende noto un comunicato. Ex manager di Goldman Sachs, presidente del sito conservatore Breitbarb News, Bannon era in lizza anche per diventare capo dello staff della Casa Bianca, incarico però affidato a Reince Priebus.
Informativa breve

Il sito Rai utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi e se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui - Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.