Italia

Irreperibili 50 migranti trasferiti dalla nave Diciotti

Caritas: "È allontanamento volontario, non fuga"

Rocca di Papa

Cinquanta migranti che erano stati trasferiti dalla nave Diciotti risultano irreperibili.  Si sono allontanati dal centro Cei di Rocca di Papa e dal centro di accoglienza di Messina. Il dato aggiornato rispetto all'iniziale numero di 40 è fornito dal Viminale.

Dei primi 40 di cui si è data notizia, sei si sono allontanati il primo giorno di trasferimento, cioè venerdì 31. A questi si aggiungono 2 eritrei destinati alla Diocesi di Firenze che sono si sono allontanati in data 2 settembre; altri 19 il cui allontanamento è stato riscontrato il 3 settembre, e 13 il cui allontanamento è stato riscontrato ieri e erano destinati a varie Diocesi. 

Caritas: "È allontanamento volontario, non fuga"
"È allontanamento volontario, non fuga. Si fugge da uno stato di detenzione e non questo il caso, nessuno vuole rimanere in Italia, si sa". Lo dice all'ANSA il direttore di Caritas Italiana, don Francesco Soddu. Tra i casi quelli di due eritrei attesi a Bologna e quattro migranti che erano già arrivati a Frosinone. Per questi due episodi sono state già informate le questure di Roma e Frosinone. Il direttore Caritas conferma che si va però "ben oltre" questo numero. 
Informativa breve

Il sito Rai utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi e se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui - Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.