Spettacolo

Tv

Le novità Rai per l'autunno 2018, aspettando Benigni e Fiorello

Presentati a Milano i palinsesti della prossima stagione

Cavallo Rai (Ansa)

Dal ritorno di un programma storico come "Portobello", condotto da Antonella Clerici, a quello di Claudio Baglioni alla guida del Festival di Sanremo, dall'arrivo di Alberto Angela su Rai Uno alla Champions League, sino alle grandi fiction internazionali vendute in tutto il mondo come "Lorenzo il Magnifico", "Il nome della rosa" e "L'amica geniale": sono alcune delle novità dei palinsesti della Rai per l'autunno del 2018, presentate negli studi Rai di Mecenate 2000 a Milano.

Assenti dalla presentazione i nomi di Fiorello e Roberto Benigni, di cui si era parlato come protagonisti della nuova stagione Tv Rai. "Fiorello è una sorpresa, a Sanremo lo abbiamo deciso due giorni prima, chi vivrà vedrà" hanno detto i vertici, mentre su Benigni il direttore generale Mario Orfeo ha ipotizzato che "stia ancora cercando la strada".

Su Rai Uno due delle novità principali riguardano il prime time con "Ulisse" di Alberto Angela che trasloca da Rai Tre, iniziando il 29 settembre, e il classico "Portobello" con la conduzione di Antonella Clerici da sabato 27 ottobre, mentre la "Prova del cuoco" passa nelle mani di Elisa Isoardi che già l'aveva sostituita per un periodo al programma di cucina durante la maternità. Ad Angela è affidata anche "Stanotte a Pompei" dal 22 settembre in prima serata.

Si punta anche sulla fiction con i già citati titoli di livello internazionale che completano la proposta che include "I bastardi di Pizzofalcone2", "Nero a metà" con Claudio Amendola per il genere poliziesco, "Non dirlo al mio capo 2", mentre "Il paradiso delle signore" diventa una serie quotidiana.

Sull'intrattenimento a Roberto Bolle e Claudio Baglioni, artisti già visti in Rai, il secondo tornerà a settembre all'Arena di Verona per celebrare i 50 anni di carriera e poi a febbraio per la nuova edizione del Festival di Sanremo. "Evidentemente le scelte comode non fanno per noi - ha detto in collegamento da Lampedusa il cantante - stavolta sarebbe stato più prudente stare a casa e
tornare a fare il mio mestiere, che ogni tanto nei ritagli di tempo pratico, mi sento onorato di partecipare ogni tanto a questa bellissima famiglia".

Arriva su Rai Uno anche Andrea Bocelli, il 9 settembre con uno spettacolo condotto da Milly Carlucci.

Per il day time oltre a Isoardi arriva Caterina Balivo ad aprire il pomeriggio con "Vieni da me", adattamento italiano dello show Usa che vede al timone Ellen Degeneres, di grandissimo successo. A "La vita in diretta" arriva Tiberio Timperi al posto di Marco Liorni che conquista uno spazio tagliato per lui il sabato pomeriggio intitolato "Italia sì". Flavio Insinna prende il
timone de "L'eredità". Il pomeriggio della domenica è affidato a Mara Venier, Cristina Parodi tiene uno spazio giornalistico prima del tg, "La prima volta".

Sulla rete ammiraglia alcune delle principali novità della programmazione riguardano lo sport: su Rai Uno arriva infatti la Champions League, di cui la Rai ha acquisito i diritti e che inizia a settembre, e si unisce alla Tim Cup e alle partite della Nazionale di calcio.

Su Rai Due è tempo di ritorno per Licia Colò, che in prima serata conduce "Niagara - quando la natura fa spettacolo", programma dedicato alle meraviglie della natura nel mondo, all'ambiente e alla sua protezione. Al mattino c'è il debutto di Giovanni Mucciaccia con 5 cose da sapere", il conduttore da dicembre sarà alla guida anche di un nuovo format intitolato "Alla scoperta delle città". Debutta nella seconda rete anche Bianca Guaccero che prende il posto di Balivo, passata sulla ammiraglia, in "Detto fatto", mentre il sabato pomeriggio arriva la novità di "Quello che il sabato" con Andrea Delogu e Gabriele Corsi, grazie alla possibilità di raccontare gli anticipi di Serie A di calcio ma soprattutto le partite della B. "Quelli che il calcio" resta la domenica. A settembre nella fascia dopo il tg ci sarà Enrico Lucci con un viaggio nell'estate italiana. Un altro esperimento è il pre serale di dicembre "Apri e vinci" con Costantino Della Gherardesca, confermato alla conduzione di Pechino Express.

A fine novembre in prima serata è previsto un cooking show "La battaglia degli chef". Per l'informazione Daniele Piervincenzi conduce il mercoledì alle 23.20 #Maipiùbullismo, social coach televisivo con tre storie senza filtri. Le periferie sono raccontare da Ilaria Petracalvina in "Eroi di strada". Per lo sport ci saranno le dirette del mondiale di pallavolo maschile.

Rai Tre è la rete della sperimentazione ma anche dell'informazione, con programmi confermati come "Agorà", "Mi manda Rai Tre", "Tutta salute" e "Chi l'ha visto", ma anche Lucia Annunziata, a cui da novembre è affidato "Scenari", "Report", "Presa diretta", "Carta Bianca". Tra le novità c'è "Le ragazze", zoom sulla condizione della donna in onda dal 28 ottobre, parlando della
condizione femminile dal dopoguerra ad oggi. Serena Dandini, a 30 anni dalla Tv delle ragazze, torna con "Stati Generali", alternando le vecchie pillole di satira a nuovi sketch. Il sabato sera debuttano "Il borgo dei borghi", viaggio tra le meraviglie italiane, e "Città segrete" con Corrado Augias alla scoperta di Roma, Londra e Parigi.

Torna sulla terza rete la fiction in prima serata con "I topi", dal 6 ottobre, serie diretta e interpretata da Antonio Albanese in sei episodi. In seconda serata "Sopravvissute" racconta storie di donne uscire da relazioni con uomini difficili con Matilde D'Errico. Altre novità del venerdì "Il prezzo" di Francesca Fagnani che racconta la malavita partendo dalle storie personali, e "Rabona. Il colpo a sorpresa", settimanale ispirato ai late show anglosassoni con il ritorno di Andrea Vianello. A Riccardo Rossi è affidato "I miei vinili", programma di interviste in onda il giovedì.

Tra le produzioni originali di Rai 4 spicca "Worktrotter", docu reality sul viaggiatore siciliano Ramon in 12 puntate, e viene trasmesso in prima visione free "American crime history l'assassinio di Gianni Versace", seconda stagione della serie antologica.
Informativa breve

Il sito Rai utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi e se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui - Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.