Mondo

L'avvelenamento

Ex spia russa, media Gb: identificati sospettati chiave nel caso Skripal

E' il Telegraph a darne conto senza citare le fonti. La polizia anti-terrorismo sta ora cercando di costruire un procedimento contro "persone di interesse", che si ritiene però siano già tornate in Russia

caso SKRIPAL (ansa)

La polizia e i servizi segreti hanno identificato i principali sospettati nel tentato omicidio di Sergei Skripal e di sua figlia Yulia: lo scrive il Telegraph che non cita fonti. La polizia anti-terrorismo sta ora cercando di costruire un procedimento contro "persone di interesse", che si ritiene pero' siano gia' tornate in Russia.

Al Telegraph e' stato detto che e' stato fatto un importante passo avanti nell'individuare le persone chiave sull'attacco degli agenti nervini. Si pensa che una ricerca sulle liste passeggeri di voli da e per il Regno Unito abbia dato dei nomi specifici nella caccia ai possibili attentatori di Skripal. La polizia ha anche attinto a molto materiale filmato della CCTV (le telecamere di sicurezza) a Salisbury e ha anche impiegato le telecamere di riconoscimento delle targhe automobilistiche.

Ma gli investigatori hanno ammesso in privato le enormi difficolta' nel portare accuse, mentre qualsiasi richiesta delle autorita' britanniche di accedere alle "persone di interesse" aumentera' ulteriormente le tensioni tra il Regno Unito e la Russia.

Intanto, proseguono le operazioni di bonifica sulla casa, nel centro commerciale, nel ristorante e nel parco in cui furono ritrovati e soccorsi gli Skripal. Ci vorranno mesi per avere la certezza che le zone siano completamente bonificate, anche se le autorita' assicurano gia' ora che a Salisbury nessuno sia in pericolo.
Informativa breve

Il sito Rai utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi e se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui - Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.