Tech

Washington

Zuckerberg: Cambridge Analytica ha violato anche i miei dati

Secondo giorno di audizione per il boss di Facebook al parlamento statunitense dopo lo scandalo dei dati

amministratore delegato Facebook Mark Zuckerberg audizione House Energy and Commerce Capitol Hill Washington 110418 (AP/Andrew Harnik)

Al suo secondo giorno di testimonianza al Congresso Usa, il Ceo di Facebook ha negato che il social network sia un gruppo media o finanziario.

"Considero Facebook un gruppo tecnologico", ha detto Mark Zuckerberg davanti ai membri delle commissioni Energia e Commercio della Camera riunite per l'occasione.

"Abbiamo ingegneri, scriviamo codici, sviluppiamo servizi per le persone", ha detto il 33enne rigettando la tesi che Facebook sia un gruppo media. Ieri il Ceo aveva negato che il gruppo fosse un'azienda editoriale spiegando che "non produciamo contenuti".

Al deputato che oggi gli ha chiesto se Facebook sia un gruppo finanziario, lui ha risposto: "No anche se è vero che forniamo strumenti per inviare denaro". L'a.d. ha ripetuto per l'ennesima volta che Facebook è un'azienda "idealistica e ottimista" la cui "missione sociale" è "connettere le persone".

Ancora una volta Zuckerberg ha affermato che "è chiaro che non abbiamo fatto abbastanza" per prevenire abusi come fake news, interferenza elettorale e discorsi improntati all'odio. "Ci vorrà tempo per fare i dovuti cambiamenti che dobbiamo fare ma sono impegnato a fare la cosa giusta".

Il titolo Facebook, partito in rialzo, cede lo 0,3% a 164,58 dollari.

Cambiare business per proteggere privacy?
Il Ceo di Facebook ha tentennato alla domanda posta da una deputata. "È disposto a cambiare il vostro modello di business per proteggere la privacy individuale?". Mark Zuckerberg ha risposto spiegando che il social media "ha fatto cambiamenti". Non soddisfatta, la deputata lo ha interrotto ripetendo la domanda volendo sentire dire un chiaro "sì" o "no". Il Ceo del gruppo tecnologico ha replicato dicendo: "Non sono sicuro di quello che lei intenda". A quel punto la deputata, che come i colleghi aveva a disposizione pochi minuti per fare domande, gli ha promesso che tornerà sulla questione.

Zuckerberg: Cambridge Analytica violò anche i miei dati
Anche i dati personali di Mark Zuckerberg sono stati venduti alla Cambridge Analytica. È stato lo stesso fondatore di Facebook a rivelarlo, rispondendo a una domanda durante l'audizione di fronte alla commissione della Camera dei Rappresentanti a Washington. "Tra i dati violati da Cambridge Analytica c'erano anche i suoi?", ha chiesto la deputata democratica della California, Anna Eshoo, e la risposta di Zuckerberg è stata "sì".

E Cambridge Analytica rimuove il Ceo
L'amministratore delegato di Cambridge Analytica, Alexander Tayler, è stato rimosso dal suo incarico e ritorna alla sua precedente posizione. E' quanto ha annunciato la stessa società di consulenza. Tyler riprenderà il suo posto a capo della divisione dati "per focalizzarsi sulle varie inchieste e indagini", ha sottolineato il consiglio della società in una nota, secondo quanto riporta Bloomberg.
Informativa breve

Il sito Rai utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi e se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui - Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.