Tech

L'annuncio di Mark Zuckerberg

Facebook aggiunge una nuova funzione: un servizio di incontri per relazioni "durature"

​Tra le altre innovazioni annunciate dal fondatore c'è la possibilità per gli utenti di cancellare i propri dati di navigazione

Facebook (Wikipedia)

Svolta "romantica" per Facebook. Mark Zuckerberg ha annunciato che il popolare social aggiungerà alle sue funzioni quella di un sito di incontri per persone che cercano relazioni stabili. Il ceo e fondatore della compagnia ha dato l'annuncio della conferenza degli sviluppatori a San José, in California. Ha anche precisato che la nuova funzione "servirà a costruire relazioni reali di lungo termine, non meri agganci". Il servizio collegherà gli utenti con persone che non siano già 'amiche' sul social network, dopo che esse avranno costruito dei profili appositi, che le persone 'amiche' non vedranno. Poi ha ricordato che circa 200 milioni dei 2 miliardi di utenti sono celibi o nubili.

Subito dopo l'annuncio le azioni di uno dei principali siti Usa per incontri, Match, hanno perso il 20% del loro valore a Wall Street.

Tra le altre innovazioni annunciate da Zuckerberg c'è la possibilità per gli utenti di cancellare i propri dati di navigazione. Questa nuova funzionalità intende rispondere alle preoccupazioni sorte dopo lo scandalo del riutilizzo a fini politici dei dati di milioni di utenti da parte di Cambridge Analytica.

"Stiamo sviluppando un nuovo strumento", spiega Zuckerberg, "si chiama Clear History", "cancella la tua storia". In pratica, consente con un clic di cancellare tutti i dati registrati sul nostro conto: ovvero i siti visitati e i cosiddetti "cookies", quei file invisibili che ci seguono nella nostra vita online e annotano tutto. "La nostra idea è che per quanto i cookies siano necessari per migliorare l'esperienza dell'utente, chiunque debba aver la possibilità di cancellare la propria storia di navigazione in qualunque momento", afferma. Appena Clear History sarà pronto, non si sa quando, tutti potranno sapere quali informazioni personali vengono conservate, cancellarle o addirittura impedire che in futuro vengano conservate.

"Per essere chiari" avverte Zuckerberg, "cancellare i cookies renderà l'esperienza dell'utente peggiore, perché probabilmente dovrà registrarsi di nuovo su ogni sito visitato, per esempio. E anche Facebook non sarà più lo stesso visto che dovrà imparare daccapo le nostre preferenze". Tuttavia, conclude Zuckerberg, "questo è un tipo di controllo che pensiamo che sia giusto affidare agli utenti" anche perché "i difensori della privacy ce lo hanno chiesto e noi lavoreremo con loro per farlo nel modo migliore". 
Informativa breve

Il sito Rai utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi e se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui - Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.