Politica

La sentenza

​Cassazione: vilipendio, confermata condanna a Bossi

Un anno e 15 giorni per aver detto 'terrone' a Napolitano

Umberto Bossi (LaPresse)

Confermata dalla Cassazione la condanna ad un anno e 15 giorni di reclusione per l'ex leader della Lega Umberto Bossi, accusato di vilipendio al presidente della Repubblica per aver definito "terrone" Giorgio Napolitano e avergli fatto il gesto delle corna durante un comizio nel 2011.

La I Sezione penale della Suprema Corte ha anche condannato Bossi a pagare 2.000 euro alla Cassa delle Ammende.

Con questo verdetto è stata resa definitiva la sentenza emessa l'11 gennaio 2017 dalla Corte d'Appello di Brescia.
Informativa breve

Il sito Rai utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi e se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui - Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.