Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/andrea-camilleri-i-medici-condizioni-critiche-ma-stabili-c07819f6-14e4-4ec2-8f25-5bb32e175b74.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Roma

Andrea Camilleri, i medici: "Fibra forte, condizioni critiche ma stazionarie"

Sono in corso ulteriori accertamenti diagnostico-strumentali per guidare le scelte terapeutiche. I tempi di assistenza rianimatoria, spiegano i medici, possono essere prolungati in questo tipo di patologia e il decorso clinico è condizionato dai parametri clinici e strumentali in continua rilevazione

Condividi

Le condizioni cliniche di Andrea Camilleri permangono critiche ma sono stazionarie e il paziente ha una "fibra forte". Lo riferiscono i sanitari nel bollettino medico delle 17.

"La forte fibra del paziente ci sta consentendo di proseguire come programmato l'iter diagnostico-terapeutico, con l'intento di supportare e stabilizzare la funzione degli organi vitali" ha detto Roberto Ricci, direttore del Dea dell'ospedale Santo Spirito, leggendo il bollettino medico sulle condizioni dello scrittore. "Le condizioni cliniche sono stazionarie ma sempre critiche - ha aggiunto - La prognosi rimane riservata".

Lo scrittore è ricoverato nel Centro di Rianimazione dell'Ospedale Santo Spirito da ieri mattina con supporto respiratorio meccanico e farmacologico al circolo, sedazione farmacologica di protezione e monitoraggio dei parametri emodinamici.

La nota dell’ospedale  
Camilleri è stato ricoverato ieri mattina. "Arrivato in ambulanza in condizioni critiche per problemi cardiorespiratori. è stato assistito dall'equipe dell’emergenza al Pronto Soccorso Santo Spirito e trasferito presso il Centro di Rianimazione dell’ospedale", ha comunicato una nota dell'ospedale.

L'inventore del Commissario Montalbano, autore bestseller, 93 anni, si stava preparando per essere per la prima volta alle antiche Terme di Caracalla, il 15 luglio, con lo spettacolo che racconta la sua Autodifesa di Caino. "Se potessi vorrei finire la mia carriera seduto in una piazza a raccontare storie e alla fine del mio 'cunto', passare tra il pubblico con la coppola in mano" ha detto più volte Camilleri.

Camilleri,  raggiunge il pieno successo con i suoi romanzi con protagonista il commissario Montalbano. Nella prima parte della vita, fino alla soglia dei 70 anni, il suo lavoro principale è stato quello di regista teatrale e di sceneggiatore. La grande notorietà  arriva fra il 1992 e il 1994 con i libri “La stagione della caccia” ambientato nella Vigata dell'800 e in particolare con “La forma dell'acqua”, primo romanzo dedicato a Montalbano.

Fiorello su Twitter, "Avanti maistru... fozza susemini"
"Avanti maistru... fozza susemini!!!" Con questo tweet in dialetto siciliano Rosario Fiorello ha espresso la sua vicinanza e il suo incoraggiamento allo scrittore. "Avanti maestro... forza alziamoci!!!", il suo appello allo scrittore.


Condividi