Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/anteprima-her-bici-in-legno-ultra-tecnologica-ce9e686e-6f80-4083-aa4b-41a8e54c8c4d.html | rainews/live/ | true
TECH

Progetto di una giovane designer italiana per la mobilità urbana

Her, la bici 'ecotecnologica'

Design italiano, soluzioni tecnologiche, produzione indonesiana: ecco in anteprima Her, la bici ecosostenibile in legno potrà integrare tutti i device hi-tech direttamente nella scocca.

Her, la bici in legno ideata da una designer italiana
Condividi
di Celia GuimaraesMilano

Pesa 12 kg, la scocca è in teak, il manubrio ITM Italmanubri Pro Vintage Road, il materiale è alluminio 6061/T6. Ricorda le bici che i bambini anni '50 hanno avuto, in legno. Si chiama Her, è una bicicletta che vuole applicare alla mobilità urbana i principi che hanno reso grande Tesla, l'auto elettrica più tecnologica ed ecocompatibile. 
  
A progettare Her una giovanissima italiana, Caterina Falleni, 25 anni, toscana, formata in design industriale e comunicazione all’ISIA di Firenze con specializzazione in design di prodotto. 

Legno riciclato
Her sarà prodotta in Indonesia da WoodenCycle, che costuisce biciclette in legno teak riciclato proveniente dalla famiglia Tectona grandis, disponibile in abbondanza nella regione di Jakarta, che è stato scelto per la durabilità, resistenza, impermeabilità e immarcescibilità. 

Ecosostenibile
“Con la linea Her il mio obiettivo è stato quello di semplificare l’uso della 
bicicletta incorporando, a tendere, tutti i device tecnologici" ha commentato Caterina Falleni, ideatrice della linea, "e questo è stato fatto riducendo quanto più possibile 
l’impatto dei materiali, semplificandone le forma e puntando sull’eleganza, fino a divenire un punto di  incontro tra bellezza e rispetto del pianeta. Il tutto racchiuso in una sola bicicletta”. 





Gadget integrabili
La bici vuole portare tecnologia d’avanguardia nella mobilità urbana e presto Her potrà integrare tutti i device hi-tech direttamente nella scocca, compresi i wearable più moderni. 

Nel video sono stati utilizzati Sticko (struttura porta smartphone per il manubrio), Jawbone (braccialetto  tecnologico), Google Glass, Hovding Helmet; i modelli sono Grazia Angerame e Alex Bellini, esploratore italiano famoso per le sue imprese estreme.


 

Condividi