Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/apertura-segni-favoriti-541c55af-5a92-4707-9622-3f070ccc43b1.html | rainews/live/ | (none)
TENDENZE

L'oroscopo di Marco Pesatori

Nel 2015 i segni favoriti sono il Leone, l'Ariete e la Bilancia

Questo il podio dei simboli vincenti nei prossimi 12 mesi. Sul fronte politico Renzi è ancora in testa. Al Quirinale? Possibile Emma Bonino. Mentre nelle elezioni inglesi continua a resistere David Cameron

Condividi
di Laura Squillaci Un popolo di santi, navigatori e appassionati di stelle. Gli italiani del terzo millennio credono ancora che il loro futuro sia scritto negli astri. La conferma arriva da un'indagine della Doxa del 2012: un italiano su tre è convinto che gli astri influenzino il destino degli uomini, mentre uno su cinque ne ammette co­munque una qualche influenza. Ma quello che colpisce di più è che tre quarti degli italiani (percentuale che sale a quattro quinti tra le donne) seguono gli oroscopi almeno "qualche volta o raramente" e il 25% dichiara di seguirli "tutti i giorni o più volte alla settimana".

I segni favoriti
E allora quando un anno si chiude si apre la corsa per capire come andrà quello successivo. Quali saranno i segni favoriti per il 2015? Secondo l’astrologo Marco Pesatori al primo posto della classifica c’è il Leone, seguito da Ariete e Bilancia. Questi segni sono avvantaggiati dal passaggio di Saturno dallo Scorpione al Sagittario. E da transiti planetari particolarmente favorevoli.

Leone, Ariete e Bilancia
Il Leone è al primo posto con Giove Urano e Saturno a favore, seguito dall’Ariete che pur rimanendo una testa dura quest’anno sarà più dolce. Al terzo posto la Bilancia che con Giove a favore diventa ancora più giusta, precisa, regolare e simmetrica. 

Chi ha Saturno contro?
La notizia positiva comunque è che non ci sono segni particolarmente penalizzati per il 2015. Ci sono simboli che faranno più fatica proprio per l’opposizione di Saturno. Si tratta dei nati nelle prime decadi di Gemelli, Vergine e Pesci. Avere Saturno contro di per sé non è negativo, spiega Pesatori, significa semplicemente volgere il proprio sguardo verso l’interno. Analizzarsi, fare il punto su se stessi, ripulire mente e anima.

Renzi, Salvini e Grillo chi è astrologicamente favorito?
Sul fronte politico, volendo ridurre le lotte politiche a lotte tra astri, in un ipotetico scontro tra Matteo Renzi e Matteo Salvini sarebbe il premier ad avere la meglio. Merito del suo segno Capricorno e dell'ascendente Gemelli, ovvero capacità di comunicazione unita a una indissobulità caratteriale che rende il premier una roccia inscalfibile. Salvini ha dalla sua una forte intuizione (tipica dell'ascendente Scorpione) che però deve fare i conti con crolli emotivi caratteristici del segno dei Pesci. Grillo invece sarebbe terzo nella lotta: è un leader del Cancro che ha bisogno di essere sempre al centro dell'attenzione per vincere.

Dopo Napolitano, possibile Emma Bonino
Qualora Napolitano lasciasse l'incarico il Parlamento dovrebbe votare nel 2015 il nuovo presidente della Repubblica. E allora secondo Marco Pesatori Emma Bonino potrebbe essere il nome giusto. La radicale è del segno dei Pesci, cioè un'extraterrestre con i piedi ben saldi a terra. Caratteristiche che la favorirrebbero.

Cameron vs Farage, lotta tra titani
Nel 2015 poi ci saranno le elezioni in Inghilterra. E allora nella consueta lotta tra laburisti e conservatori c'è il terzo incomodo Nigel Farage, europeista dell'Ukip, che potrebbe fare la differenza. Se lo scontro fosse tra lui e Cameron astrologicamente ad avere la meglio sarebbe l'attuale premier. È vero che sulla carta l'Ariete, Farage, sarebbe favorito ma il Toro, segno di Cameron, è il segno più tenace dello zodiaco. 
Condividi