Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/appello-obama-florida-bisogna-fermare-trump-hillary-mi-ha-fatto-un-presidente-migliore-1257d4ab-b0d8-4e02-9850-20211eb513d4.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

#Usa2016

Appello di Obama in Florida: bisogna fermare Trump. 'Hillary mi ha fatto un presidente migliore'

Comizio in Florida del presidente degli Stati Uniti Barack Obama in favore di Hillary Clinton: "Fermare Trump", dice il presidente statunitense. Intanto appoggio alla Clinton dell'Economist dopo il FT

Barack Obama (AP)
Condividi
Gli elettori americani possono e devono assolutamente fermare Donald Trump: è l'appello lanciato da Barack Obama in un comizio a Miami, in quella florida che lo ha visto trionfare nel 2008 e 2012 ma che ora sembra più propensa a votare il candidato repubblicano. "Hillary Clinton mi ha fatto un presidente migliore. Trump - ha detto Obama - è assolutamente non qualificato. L'ufficio ovale non è uno scherzo o un reality tv".

Hillary Clinton "è forse la persona più qualificata che abbia mai partecipato a una campagna presidenziale" americana, ha proseguito Obama. Trump invece, ha sottolineato Obama "non ha la minima attitudine a diventare presidente".

Obama, se vinciamo la Florida vinciamo elezioni
"Se vinciamo la Florida, vinciamo le elezioni. Avete la chance di fare la storia", ha detto il presidente rivolgendosi ai giovani e riferendosi al fatto che Hillary sarebbe il primo presidente donna degli Stati Uniti. "Queste chance non capitano spesso", ha osservato Obama. "Ci sono momenti in cui si possono migliorare o peggiorare le cose e questo è uno di quei momenti - ha insistito - vi chiedo di credere nella vostra capacità di cambiare le cose: è in gioco la decenza, la giustizia... è in gioco la democrazia. Hillary Clinton ci porterà avanti se ci crederete". Obama ha in programma oggi un secondo intervento in Florida, a Jacksonville.

Meno di due punti dividono Clinton e Trump secondo la media dei sondaggi hillary avanti solo dell'1,7%
A dividere Hillary Clinton e Donald Trump sono solo 1,7 punti a cinque giorni dal voto. È quanto emerge dal sito specializzato realclearpolitics che fa la media dei principali sondaggi. La candidata democratica è ora al 47%, Trump al 45,3%, in grande rimonta rispetto a prima della bufera scatenata dall'Fbi.

Dopo il FT, anche l’Economist si schiera con Clinton
Pur spiegando di non condividere la linea di Clinton sulla riforma tributaria e sulla Trans-Pacific Partnership - l'accordo commerciale di libero scambio siglato lo scorso ottobre tra gli Usa e 11 nazioni che si affacciano sull'Oceano Pacifico contro cui Clinton si è schierata - l'Economist scrive che il suo "stile prosaico combinato con il lavoro sodo e il gradualismo potrebbero garantire una presidenza con un successo maggiore di quanto i critici ammetteranno".

Lunedì ultimo comizio Clinton con Bill e gli Obama
L'ultimo comizio della propria campagna elettorale, Hillary Rodham Clinton lo terrà la sera di lunedì prossimo, con la partecipazione del marito Bill, del presidente in carica Barack Obama e della first lady Michelle. L'evento si terrà a Filadelfia. Città dal valore altamente simbolico, non solo perché si trova in Pennsylvania, uno degli 'Swing States' decisivi dove al momento Clinton resta in testa ma che tradizionalmente rimane in bilico fino all'ultimo. È anche, e soprattutto, il sito storico nel quale furono firmate sia la Dichiarazione d'Indipendenza dalla Gran Bretagna del 1776 sia la Costituzione del 1787.
Condividi