Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/apple-raddoppia-vendite-in-cina-gli-iphone-venduti-sono-745-milioni-nel-primo-trimestre-fiscale-661e543b-e420-4d3d-9c9e-7ddf26e1058e.html | rainews/live/ | true
TECH

Dati trimestrali delle società hi-tech

Apple: venduti 74,5 milioni di iPhone solo nel primo trimestre fiscale

Utile di Apple sale a 18 miliardi rispetto ai 13,1 dello scorso anno. Microsoft ha avuto utili in calo a causa di Nokia, ma vanno bene Xbox e servizi cloud

Condividi
In serata a New York al termine della giornata di borsa, sono stati diffusi i conti trimestrali di Apple. La compagnia della mela ha venduto 74,5 milioni di iPhone nel primo trimestre fiscale, superando anche le più rosee previsioni. Lo ha annunciato la società di Cupertino precisando che le vendite di Ipad sono state pari a 21,4 milioni e quelle dei Mac hanno raggiunto quota 5,5 milioni. 

Le vendite in Cina sono raddoppiate, ma gli Stati Uniti restano il primo mercato. L'utile netto in aumento a 18 miliardi di dollari dai 13,1 miliardi di dollari dello stesso periodo dell'anno scorso. I conti spingono il titolo Apple, che nelle contrattazioni after hour è arrivato a guadagnare il 6%. La societa' di Cupertino ha annunciato un dividendo di 47 centesimi per azione che sarà pagato il 12 febbraio. 

Mentre la città si era fermata per la bufera annunciata di neve, il Nasdaq e il New York Stock Exchange hanno continuato a fare "business as usual". La società che gestisce gli scambi sul listino tecnologico aveva spiegato che "intendeva tenere i mercati aperti ed operare nei soliti orari". 

Raddoppio in Cina
La Cina – secondo un report di Ubs - avrebbe rappresentato nel primo trimestre il 36% delle vendite di iPhone a fronte del 24% degli Stati Uniti, vale a dire 2 milioni di device in più. Cupertino ha aperto un suo negozio a Hanghzou la settimana scorsa, il primo di una serie di cinque. Tradizionale brand 'forte' in Cina, Samsung perde terreno nel Paese, secondo gli esperti a causa della concorrenza degli smartphone low cost della startup Xiaomi.

Yahoo e Alibaba 
A proposito di Cina, Yahoo ha annunciato di voler effettuare lo spin off esentasse della sua quota in Alibaba, il colosso internet cinese. L'obiettivo è creare più valore per gli azionisti grazie all'operazione esentasse.

I conti di Microsoft 
Cala l'utile di Microsoft nel secondo trimestre dell'esercizio fiscale. L'utile netto è sceso del 10% a 5,86 miliardi di dollari. I ricavi sono saliti dell'8% a 26,4 miliardi di dollari. A spingere la crescita l'Xbox e i servizi cloud, ma le spese per l'integrazione di Nokia pesano sull'utile. I ricavi della divisione dispositivi e consumatori sono saliti dell'8% a 12,9 miliardi di dollari. I ricavi di Surface sono aumentati del 24% a 1,1 miliardi di dollari, grazie a Surface Pro 3 e accessori. Le vendite di Xbox si sono attestate a 6,6 milioni di unità.
Condividi