Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/arrestato-attore-shia-labeouf-1e11e589-6530-4a52-aafd-645724fa05ba.html | rainews/live/ | true
PEOPLE

New York

Insegue un senzatetto e ingozza una donna di fragole: in manette l'attore Shia LaBeouf

L'attore è stato arrestato a teatro per disturbo alla quiete pubblica. Alcuni testimoni raccontano di averlo visto con la maglietta strappata in atteggiamenti decisamente sopra le righe. In passato era già stato arrestato più di una volta anche per guida in stato di ebbrezza

Condividi
New York I dettagli sono ancora fumosi ma la notizia è certa, confermata da testimoni oculari: l'attore Shia LaBeouf è stato arrestato durante la messa in scena di Cabaret allo Studio 54. L'accusa è di disturbo alla quiete pubblica. 

I testimoni raccontano scene che sembrano quelle di un film. Due persone sostengono di averlo visto con una maglietta strappata mentre rincorreva un uomo che aveva tutto l'aspetto di essere un senzatetto. 

Altre persone hanno detto alla polizia di averlo visto nel bar del teatro, mentre infilava in bocca al una donna le fragole che lei stessa aveva nel piatto. Non si sa se fosse consenziente o meno. Tina Miller, che lo ha visto, commenta: "Onestamente non mi sembrava né ubriaco né sotto l'effetto di droghe, mi sembrava che recitasse una parte perchè si comportava in modo estremo". Poi precisa: "Se non avessimo saputo chi era ci sarebbe sembrato un vagabondo sia per l'abbligliamento sia per il modo in cui si comportava". 

Dal NYPD spiegano la causa principale dell'arresto: LaBeouf fumava all'interno del teatro e si rifiutava di smettere. Una volta in manette deve essersi amaramente pentito di tutto quanto, si evince dal tweet dell'autore di musical Benj Pasek: "L'ho appena visto in lacrime circondato da tre poliziotti", ha annunciato ai suoi followers. 

Per LaBeouf non è una prima. E' stato arrestato dopo essersi rifiutato di uscire da un Walgreens di Chicago e per guida in stato di ebbrezza a Los Angeles, dopo un incidente. Lo scorso anno è stato accusato di plagio per il suo film Howard Cantour e a gennaio ha fatto parlare di sé per un altro gesto decisamente sopra le righe: durante una conferenza stampa del Berlin Film Festival ha lasciato la sala per tornare poco dopo con un sacchetto in testa lamentando di "non essere più famoso". 
Condividi