Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/avramopoulos-speriamo-italia-non-cambi-poitica-migratoria-salvini-interferenza-inaccettabile-2e7c122d-5c1b-484e-98a8-369274d2a1dc.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Governo

Avramopoulos: Speriamo Italia non cambi politica migratoria. Salvini: Interferenza inaccettabile

"Noi abbiamo accolto e mantenuto anche troppo, ora è il momento della legalità, della sicurezza e dei respingimenti" ha replicato il leader leghista. Borghi: trattati europei vanno rivisti. Ruocco: vogliamo bene Paese in cornice europea

Condividi

"Dall'Europa ennesima inaccettabile interferenza di non eletti. Noi abbiamo accolto e mantenuto anche troppo, ora è il momento della legalità,  della sicurezza e dei respingimenti". Così il segretario della Lega Matteo Salvini sulle parole del commissario europeo alla migrazione, Dimitris Avramopoulos.


Avramopoulos aveva detto, parlando a un evento a Bruxelles, di auspicare che con il nuovo governo l'Italia non cambi la sua politica sui migranti. Il commissario europeo aveva poi ribadito l'apprezzamento dell'Ue per l'azione di salvataggio in mare coordinata dal nostro Paese. 

Borghi: trattati europei da rivedere
 "Le rivoluzioni non si fanno gratis. I trattati europei vanno rivisti. Deve essere chiaro a tutti che i cittadini si aspettano da noi un cambiamento vero e noi abbiamo il mandato preciso di attuare questa volontà. Prima devono venire le cose da fare e solo poi regole assurde scritte molti anni fa per un mondo che era del tutto diverso.

Se l'ostacolo alla messa in sicurezza di una scuola, o all'aiuto per chi è rimasto senza reddito e senza pensione, è un trattato europeo, vuol dire che questo trattato è sbagliato e va cambiato - afferma Claudio Borghi Aquilini, responsabile economico della Lega, ai margini dei lavori per il tavolo del programma Lega-M5S - Dobbiamo essere pronti a parlare con una voce sola, per dire a quell'Unione Europea, ogni anno da noi pagata molti miliardi, che per noi vengono prima gli Italiani.

L' epoca dei governi come il Monti-Fornero che facevano politiche mai votate da nessuno, distruttive per l'economia e quindi inutilmente crudeli verso cittadini deve essere chiusa per sempre. Solo se siamo consapevoli di ciò andremo lontano". 

Ruocco (M5s): vogliamo bene Paese in cornice europea
"Noi vogliamo l'equilibrio e il bene del paese, anche all'interno della cornice europea". Lo dice la parlamentare Cinque Stelle, Carla Ruocco, lasciando la Camera, rispondendo a chi gli chiede un commento alle parole di Matteo Salvini
che ha parlato di interferenze della Ue.
Condividi