ITALIA

Rapine e percosse ai danni di negozianti, fermata baby gang a Roma

Condividi
Individuata dalla polizia a Roma una violenta 'baby gang'. Sono in corso dalle prime ore del mattino le operazioni di notifica di 12 ordinanze di custodia cautelare da parte degli agenti del commissariato Appio-Nuovo nei confronti di altrettanti giovani ritenuti responsabili di diverse rapine in esercizi commerciali della zona. Furto, rapina, percosse e danneggiamento i reati contestati.

La baby gang aveva rapinato a Roma diversi negozi tra l'Appio e il Tuscolano alla fine di gennaio. Tre i maggiorenni che erano anche i capi del gruppo formato in tutto da 12 ragazzini tra i 14 e 19 anni. Ad incastrarli il modus operandi e l'abbigliamento, con un orecchino con la croce sfoggiato dal più grande della gang, un argentino di 19 anni.  

Determinante per arrivare alla loro identificazione è stata la collaborazione dei negozianti vittime delle scorribande. Così, grazie anche ai successivi riconoscimenti fotografici, i poliziotti hanno chiuso il cerchio attorno ai responsabili di almeno 5 episodi di rapina, avvenuti tra il 17 e il 20 gennaio scorso in via Arco di Travertino, via Menghini, via Appia Nuova e via Enea, tutti strade tra l'Appia e la Tuscolana. Entrando "in massa" nelle attività commerciali i giovani si dividevano i compiti: c'era chi pensava ad immobilizzare il negoziante - e in più circostanze a picchiarlo - e chi si occupava a fare razzie di merce e del denaro contante nelle cassa. Il più grande indossava sempre un orecchino con ciondolo a croce, dettaglio importante ai fini del suo riconoscimento. Gli alti due maggiorenni, 18enne, un romano e un ucraino. 
Condividi