Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/bandiera-confederata-nel-mirino-South-Carolina-e-Mississippi-al-bando-anche-nei-supermercati-093ffb69-f231-49e0-bc88-ee0b894809d9.html | rainews/live/ | true
MONDO

Dopo la strage di Charleston

Bandiera confederata nel mirino di South Carolina e Mississippi. Al bando anche nei supermercati

"È ora di togliere la bandiera confederata" dagli edifici dello Stato ha detto la governatrice del South Carolina Nikki Haley. E il Mississippi, unico stato a richiamare nella propria bandiera quella confederata, pensa ora ad una proposta di modifica

Condividi
Dopo la strage di Charleston l'attenzione si sposta sui simboli. Così South Carolina e Mississippi stanno valutando di rimuovere la bandiera della Confederazione di Stati (quelli che tra il 1860 e 1861 tentatorono la secessione), divenuta negli anni il riferimento di gruppi razzisti e suprematisti. La stessa che proprio il 21enne Dylann Roof, il responsabile della strage di afroamericani, sventolava con orgoglio e portava apposta nella targa dell'auto.

Iniziative, queste, che raccolgono il plauso di molti esponenti politici, anche conservatori. Tra questi i candidati alla nomination repubblicana per le presidenziali del 2016, Jeb Bush, Rick Perry e Scott Walker. E persino la catena di grandi magazzini Walmart, la più grande degli Stati Uniti, ha annunciato che cesserà la vendita di ogni tipo di merce che rappresenti la bandiera confederata.



South Carolina: via il vessillo dagli edifici
La governatrice del South Carolina Nikki Haley, Stato in cui è avvenuta la strage, ha preso posizione. "È ora di togliere la bandiera confederata" dagli edifici dello Stato ha detto. Una dichiarazione accolta con un plauso da molti politici della South Carolina.



Mississippi
Il Mississipi è l'unico Stato a richiamare nell'attuale bandiera il vessillo degli Stati Confederati. I legislatori starebbero però lavorando ad una proposta per modificarla. Già nel 2001 era stato indetto un referendum per rivedere la bandiera disegnata nel 1894, ma la maggioranza dei votanti aveva chiesto di mantenerla inalterata. 



 Bandiera fuori dai supermercati Walmart
"Non abbiamo mai voluto offendere nessuno con i prodotti che offriamo. Abbiamo preso misure per rimuovere dal nostro assortimento tutti gli oggetti che promuovono la bandiera confederata", ha detto alla Cnn un portavoce di Walmart, Brian Nick.



Condividi