Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/basilicata-al-centrodestra-m5s-lega-Bardi-9c6c0f78-1c9f-4afb-884d-b6d7d68a39d7.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Elezioni regionali

Basilicata al centrodestra. Vito Bardi nuovo presidente, vince con il 42,2% dei voti

Nei voti di lista il Movimento 5 Stelle è il primo partito, ma dimezza le preferenze rispetto alle politiche dello scorso anno. Seconda la Lega. Il nuovo governatore Bardi: la Basilicata è pronta per il cambiamento

Condividi
Vito Bardi (Centrodestra) è il nuovo Presidente della Regione Basilicata: è stato eletto con 124.716 voti, pari al 42,2%. Lo scrutinio è terminato poco fa. Al secondo posto Carlo Trerotola (Centrosinistra; con 97.866 voti, pari al 33,11%), poi Antonio Mattia (M5S; con 60.070 voti pari al 20,32) e Valerio Tramutoli (Basilicata possibile; con 12.912 pari al 4,37%). Primo partito il M5S con il 20,27%, seguito da Lega (19,15%) e Forza Italia (9,15%).

Con Bardi, scelto da Berlusconi per guidare l'asse Lega-Forza Italia-FdI, il centrodestra guida ora più Regioni in Italia rispetto al centrosinistra. 

Bardi: la Basilicata è pronta per il cambiamento
"Abbiamo scritto la storia: la Basilicata è pronta per il cambiamento. Chiamerò Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni per fare una grande festa", esulta Bardi. "Al primo posto nell'agenda c'è il lavoro - afferma poi l'ex generale della Guardia di finanza, indicato come candidato da Forza Italia -. I giovani saranno presenti e dovranno avere opportunità in questa terra. Trasparenza, meritocrazia e legalità saranno al centro. La regione è di tutti e io sarà il presidente di tutti".



Mattia: delusione personale
Amaro il commento del candidato M5s Antonio Mattia: "C'è un dato positivo per il movimento, ma la delusione personale resta. Spero che il neo governatore lavori nell'interesse dei lucani e non di Berlusconi, anche se non ci credo: la nostra guardia sarà alta, perché questo è il peggior centrodestra di sempre".

Trerotola si complimenta con Bardi
Già ieri in tarda serata erano arrivate invece le congratulazioni di Trerotola a Bardi: "Farò opposizione, lo devo ai cittadini".



Trerotola: abbiamo perso con dignità
"Posso dire che abbiamo perso con dignità. Certamente mi aspettavo un dato migliore: in tutte le cose che faccio io sono abituato a correre per vincere". Così sempre Carlo Trerotola, candidato del centrosinistra alla regionali in Basilicata. "Penso che la coalizione mi abbia sostenuto. Abbiamo fatto quanto di meglio potevamo fare. Avendo più tempo. Ci sarebbe stato il modo di farci conoscere meglio", dice, riferendosi all'ufficializzazione della sua candidatura solo un mese fa.

Berlusconi esulta. Tajani: la Lega stacchi la spina al governo
Il leader di Fi ha festeggiato il suo candidato su Twitter: "Evviva, la Basilicata si è data finalmente un buon governo! Complimenti a tutti gli amici lucani che hanno saputo votare bene!". Il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani ne approfitta invece per tornare a chiedere alla Lega di abbandonare M5s: "Mi auguro che stacchi la spina dopo le europee, se non intende perdere consensi e essere considerata corresponsabile di questo pessimo governo". 

Salvini: Grazie, 7 a 0 su sinistra. A livello nazionale non cambia niente  
"GRAZIE! La Lega in un anno triplica i voti, vittoria anche in #Basilicata! 7 a 0, saluti alla sinistra e ora si cambia l'Europa". Lo scrive su Twitter il vicepremier e leader della Lega Matteo Salvini. Dopo la vittoria del centrodestra in Basilicata "a livello nazionale non cambia niente, non è cambiato dopo l'Abruzzo, non è cambiato dopo la Sardegna, quindi non cambia dopo la Basilicata", ha detto il ministro dell'Interno a margine dell'inaugurazione della mostra 'I Tesori della Ca' Granda' al Policlinico di Milano. "Cambia tanto per i lucani, che dopo una vita mandano a casa la sinistra e il Partito democratico, finalmente - ha aggiunto il vicepremier -. Ci occuperemo di sanità, di infrastrutture, di ambiente, di petrolio, di turismo, di agricoltura, quindi cambia tutto per i lucani".

Zingaretti: voto conferma, alternativa a Salvini
"La Basilicata conferma che l'alternativa alla destra e a Salvini siamo noi. Il Pd e il nuovo centrosinistra devono diventare più forte. Può sembrare strano ma purtroppo anche questo non era scontato, visto che dal voto politico il tema era la marginalità del centrosinistra". Lo ha detto il segretario del Pd Nicola Zingaretti, a margine della commemorazione dell'eccidio delle Fosse Ardeatine, parlando del voto per le regionali in Basilicata. 
Condividi