Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/bce-presidente-lagarde-tassi-rimangono-ai-livelli-attuali-e-qe-resta-fino-a-quando-necessario-a0d014fc-d23f-4587-b412-89c54b91f7eb.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

QE resterà finché sarà necessario

Bce, Lagarde: tassi di interesse invariati, review della strategia da gennaio

"I dati in arrivo indicano una crescita debole sebbene ci siano segni iniziali di stabilizzazione nel rallentamento" dell'economia dell'Eurozona, afferma il presidente della Bce Christine Lagarde nella dichiarazione conclusiva della sua prima riunione del Consiglio Direttivo

Condividi
I tassi di interesse della Bce rimarranno "a livello attuale o più bassi" fino a quando l'inflazione non sembrerà "convergere robustamente" verso l'obiettivo del 2% annuo.

La presidente della Bce, Christine Lagarde, in conferenza stampa a Francoforte, aggiunge che il Qe (quantitative easing) resterà fin quando necessario.  "Sulla base della consueta analisi economica e monetaria abbiamo deciso di lasciare invariati i tassi di interesse di riferimento. Ci attendiamo che si mantengano su livelli pari o inferiori a quelli attuali finché non vedremo le prospettive di inflazione convergere saldamente su un livello sufficientemente prossimo ma inferiore al 2% nel nostro orizzonte di proiezione e tale convergenza non si rifletterà coerentemente nelle dinamiche dell'inflazione di fondo", precisato Lagarde illustrando le decisioni del suo primo Consiglio direttivo.  

Review della strategia entro 2020
"Non vi è nulla di strano nel fare una review della strategia, l'ultima l'abbiamo fatta nel 2003, quindi è più che legittimo di farlo. Deve essere completa, analizzare ogni punto e richiederà il suo tempo ma non richiederà troppo tempo", ha dichiarato la presidente della Bce. "E' nostra intenzione che la review inizi a gennaio e sia completata entro la fine del 2020. Consulteremo non solo i soliti ma anche membri del parlamento, esperti del mondo della finanza e rappresentanti della società  civile. Non cercheremo solo di predicare il nostro vangelo ma di ascoltare anche le persone a cui ci rivolgiamo".

Stimoli monetari confermati
Come ampiamente atteso. Il Consiglio direttivo ha mantenuto a zero il tasso sulle operazioni di rifinanziamento principali, al meno 0,50 per cento il tasso sui depositi e allo 0,25 per cento il tasso sulle operazioni di rifinanziamento marginale. La Bce ha anche confermato il nuovo programma di acquisti netti di titoli al ritmo di 20 miliardi di euro al mese, così come la sua scadenza aperta. Le operazioni proseguiranno "finché necessario a rafforzare l'impatto di accomodamento dei tassi di riferimento", recita il comunicato diffuso al termine della riunione operativa sotto la guida della neo presidente Christine Lagarde, che in conferenza stampa ha poi illustrato le misure.
Condividi