Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/brittany-7847f7e7-aded-4e38-bef4-5f4c21716550.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Il dibattito sull'eutanasia

Caso Brittany Maynard, il Vaticano: questa non è morte con dignità

La 29enne di Portland, malata terminale per un cancro al cervello, si è tolta la vita dopo aver annunciato pubblicamente la sua decisione. "Non giudichiamo le persone - ha detto il presidente della pontificia accademia per la Vita, mons. Carrasco de Paula - ma il gesto in sé è da condannare"

Condividi
Il suicidio assistito è "un'assurdita'" perché "la dignità è un'altra cosa che mettere fine alla propria vita". Questo il duro commento del presidente della pontificia accademia per la Vita, monsignor Carrasco de Paula, sul caso di Brittany. "Non giudichiamo le persone - ha aggiunto - ma il gesto in sé è da condannare". 

La storia di Brittany
Brittany era nata in California nel 1984. Laureata a Berkeley come insegnante, ha viaggiato in tutto il mondo, lavorando anche in scuole e orfanotrofi in Nepal e Costa Rica. A casa faceva volontariato per una associazione animalista. Nel 2012 si è sposata con Daniel Diaz, con cui avrebbe voluto avere un figlio. Meno di un anno fa è arrivata la diagnosi di un tumore maligno al cervello: l'operazione tre mesi dopo, e poi il verdetto dei medici: le sarebbero rimasti pochi mesi di vita.

L'annuncio in un video
La 29enne americana qualche settimana fa aveva annunciato in un video di voler mettere fine alla sua vita, provocando un vivo dibattito sull'eutanasia negli Stati Uniti. Il video aveva fatto in pochissimo tempo il giro del web: lunedì scorso era stato visto da più di 9,5 milioni di volte su Youtube. "Arrivederci a tutti i miei cari amici e alla mia famiglia che amo. Oggi è il giorno che ho scelto per morire con dignità, tenuto conto della malattia in fase terminale, questo terribile cancro al cervello che mi ha imprigionato... ma mi avrebbe imprigionato tanto di più", aveva scritto la ragazza in un messaggio largamente diffuso sui social network. 

La morte
Nel week end, la giovane si è tolta la vita. Dopo la morte, la famiglia ha postato, sul sito ufficiale, il racconto delle ultime ore della ragazza. "Ha deciso di andarsene in una piccola casa gialla che aveva acquistato a Portland, nell'Oregon".
Condividi