Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/brucia-capannone-nel-pavese-si-teme-danno-ambientale-vertice-in-comune-evacuate-persone-538fbf9d-4b88-485f-a696-f7b5a28e7b98.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Corteolona e Genzone

​Brucia capannone nel Pavese, si teme danno ambientale, vertice in Comune, evacuate 100 persone

Un capannone industriale di circa 2000 metri quadrati ha preso fuoco ieri sera a Corteolona e Genzone, lungo la provinciale 31, nel Pavese

Vigili del fuoco al lavoro per spegnere l'incendio del capannone (Ansa)
Condividi
Domate le fiamme, sono cominciate le operazioni di 'smassamento' nel capannone di Corteolona (Pavia) dove da ieri  è divampato un vasto incendio che ha causato un allarme ambientale attualmente in corso di valutazione da parte delle autorità. Si tratta dello spostamento da parte dei vigili del fuoco dei materiali bruciati o dove sotto covano ancora le fiamme, operazione che normalmente segue la fase di spegnimento e che andrà avanti sicuramente per almeno tutta la giornata di oggi.

Al momento i vigili del fuoco sono presenti sul posto con alcune autobotti che raffreddano i materiali bruciati, mentre delle ruspe sono in azione per spostare le tonnellate di resti carbonizzati. Le operazioni di smassamento sono molto rallentate dalla presenza del tetto in lamiera della struttura bruciata e pericolante.

Ieri sera, poco prima di mezzanotte, si è tenuto un vertice con i tecnici dell'Arpa regionale. Cento persone sono state evacuate, a scopo precauzionale, da Cascina San Giuseppe, una frazione del comune di Inverno e Monteleone (Pavia): e proprio in questa località l'Arpa ha posizionato un campionatore per monitorare la presenza di eventuali sostanze inquinanti, come diossina e idrocarburi.   

A bruciare potrebbero essere stati pneumatici e plastica. I sindaci di Inverno e Monteleone (Pavia), Enrico Vignati, e di Corteolona e Genzone (Pavia), Angelo Della Valle, hanno raccomandato ai cittadini di non uscire di casa, se non strettamente necessario, di non stare all'aperto e di tenere le finestre chiuse; inoltre, sempre a scopo precauzionale, è stato anche consigliato di non consumare i prodotti degli orti della zona.

Ci vorranno almeno tre giorni per i risultati delle analisi sulla qualità dell'aria nella zona di Corteolona e Genzone. L'assessore all'Ambiente della Regione, Claudia Terzi, ha spiegato che "Arpa ha da subito posizionato un campionatore ad alto volume che ha funzionato tutta la notte. Già nelle prossime ore sarà prelevato il filtro per le analisi e i risultati saranno disponibili non prima di 72 ore".
Condividi