SPORT

Ottavi, gli ultimi due match di ritorno

Champions. Il Monaco ribalta il City e si prende i quarti, 3-1. Facile l'Atletico

La zuccata di Bakayoko fa esplodere il 'Louis II'. I monegaschi ribaltano il 3-5 di Manchester e spengono le ambizioni di Guardiola. Ai 'colchoneros', forti del 4-2 imposto a Leverjusen, basta lo 0-0 contro il Bayer. Venerdì il sorteggio a Nyon

Condividi
Monaco e Atletico Madrid sono le ultime due squadre a inserirsi fra le 'big 8' d'Europa. I monegaschi capovolgono il 3-5 subito a Manchester e fermano agli ottavi le ambizioni del City di Guardiola, una volta di più al palo in Champions dopo l'addio al Barcellona. Il 3-1 del Principato manda in paradiso i giovani di belle speranze di Jardim. Nell'altra partita nessun problema per l'Atletico. Forti del 4-2 imposto nella trasferta di Leverkusen, i 'colchoneros' si accontentano dello 0-0 interno contro il Bayer.

Al 'Louis II' i monegaschi sono arrembanti fin da subito. Bakayoko recupera palla a centrocampo e verticalizza subito per Mbappe che spara a botta sicura ma Caballero riesce in qualche modo a deviare. Il giovanissimo talento biancorosso si rifà pochi istanti dopo (8') quando, a conclusione di un'azione tambureggiante, piazza la zampata sul radente di Bernardo Silva. Il City rompe raramente la pressione della squadra di Jardim e non è mai pericoloso. Al 29' inseguimento completato e sorpasso-qualificazione: traversone di Mendy verso Fabinho che arriva a rimorchio e sistema il piattone alle spalle di Caballero. Più vivace il City nella ripresa. Aguero e Sterling cominciano a ricevere rifornimenti più cospicui. Il 'kun' viene anticipato di un niente sul servizio del compagno di reparto. Ma è poco dopo il quarto d'ora che Aguero sciupa due colossali occasioni. Prima alza sopra la traversa l'assist di Sané, bravissimo a incunearsi in area; poi si fa murare da Subasicl'invito di David Silva. Il minuto 71 premia gli sforzi cel City: Sterling si procura un po' di spazio e scarica verso la porta, Subasic respinge corto e Sané deve solo spingere in rete il gol che varrebbe la qualificazione. Ma in pochi giri di lancetta (77') Bakayoko di testa su punizione da destra di Lemar capovolge la situazione. Ultimi minuti di pressione, confusa, del City poi la festa è tutta biancorossa.

Il risultato di Leverkusen rende una formalità la partita del 'Vicente Calderon'. L'Atletico comunque non concede niente al Bayer. Nel primo tempo ci provano Gimenez, Niguez, Correa e il solito Griezmann. I 'colchoneros' abbassano il ritmo nella ripresa e gli ospiti arrivano a farsi pericolosi. Doppio intervento decisivo di Oblak sui tiri di Brandt e Volland. Ci prova anche Hernandez, palla di poco a lato. Griezmann non trova la porta dalla distanza, Oblak è ancora attento, questa volta su Kampl. Sul sipario un tentativo di Niguez che esalta Leno. Qualificazione mai in discussione, in realtà da tre settimane, nessuna rete al Calderon.

Venerdì i sorteggi a Nyon. Nell'urna (sorteggio libero, senza condizioni o paletti) ci sono Atletico Madrid, Barcellona, Bayern Monaco, Borussia Dortmund, Leicester, Juventus, Monaco e Real Madrid.
Condividi