Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-Champions-League-Juventus-Lione-Sarri-Garcia-Cristiano-Ronaldo-0383614d-a670-4168-a72f-c1c9fb8a05cb.html | rainews/live/ | true
SPORT

Champions League, andata degli ottavi di finale

Delusione Juve, i bianconeri cadono a Lione 1-0

Squadra di Sarri impacciata nel primo tempo, quando subisce la rete rivelatasi decisiva di Tousart al 31'. Solo nella seconda parte della ripresa i bianconeri si scuotono e mettono pressione agli avversari. Tutto si deciderà nel ritorno di Torino il 17 marzo

Condividi
La settima del campionato francese sgambetta la capoclassifica della serie A. Il Lione batte 1-0 la Juventus nell’andata degli ottavi di finale di Champions League, al 'Parc Olympique Lyonnais'. I bianconeri, in maglia celeste da trasferta, subiscono troppo nel primo tempo – lo ammette anche capitan Bonucci subito dopo il fischio finale – e si svegliano troppo tardi, quando gli avversari riescono a difendersi con ordine per portare il vantaggio al 90’. Per Rudi Garcia, per tre anni sulla panchina della Roma, ora su quella del Lione, la soddisfazione di battere un avversario temibilissimo. Il passaggio ai quarti si deciderà nel ritorno allo ‘Stadium’ il 17 marzo. Certo, per la Juve non un buon viatico per la sfida casalinga contro l’Inter domenica sera.
 
Garcia schiera un 3-5-2: Lopes; Denayer, Marcelo, Marçal; Dubois, Guimaraes, Tousart, Aouar, Cornet; Toko Ekambi, Dembélé. Maurizio Sarri con il 4-3-3: Szczesny; Danilo, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanić, Rabiot; Cuadrado, Dybala, Cristiano Ronaldo. Arbitra lo spagnolo Jesus Gil
 
Al 4’ Cristiano Ronaldo centra da sinistra sfiorando il palo lontano, Cuadrado non ci arriva. La partita stenta a decollare. Lampo Lione al 21’: su corner da sinistra di Aouar, Toko Ekambi va in anticipo e di testa coglie la traversa. Al 24’, sempre CR7, sempre da sinistra, pallone in area smanacciato con qualche affanno da Lopes. Ma sono i padroni di casa a passare al 31’: Aouar sfonda a sinistra e Tousart si fa trovare pronto alla deviazione volante di piatto sinistro che fulmina Szczesny. Reazione Juve con il solito Ronaldo, destro a girare largo sul secondo palo (35’). Al 38’ Szczesny mette i pugni su un cross da destra di Ekambi, poi silent check del Var per un presunto tocco di mano di Cuadrado sul prosieguo dell’azione, Jesus Gil fa proseguire. La Juve soffre sul suo fianco sinistro. Al 41’ Ekambi approfitta di un errore in disimpegno e batte violentemente a rete, pallone alto di poco. Lo stesso attaccante del Lione ci riprova al 44’ identico risultato.
 
La ripresa scorre a ritmo più compassato. La Juve cerca di agire per linee esterne allo scopo di trovare l’imbucata centrale, ma il Lione – che si schiera a cinque in difesa in fase di non possesso – fa buona guardia. Al 62’ Sarri inserisce Ramsey al posto di Pjanić. Risponde Garcia con Terrier per Toko Ekambi al 65’. Chance per la Juve al 69’ ma Dybala ciabatta il sinistro da ottima posizione. Secondo cambio bianconero: al 70’ esce Cuadrado entra Higuain. Al 78’ Tete per Dubois nel Lione e Bernardeschi per Rabiot nella Juve. All’80 Dybala calcia di controbalzo, questa volta bene, pallone sopra la traversa. Ultima sostituzione Lione all’81’: Andersen per Cornet. All’85’ su incursione di Dybala ci prova Higuain, mira da rivedere. All’87’ gol annullato alla Joya per fuorigioco. All’89’ proteste bianconere per un contatto in area francese tra Guimaraes e Dybala, l’arbitro lascia correre. I 6’ di recupero non bastano alla Juve per raddrizzare la partita.
 
Nell’altro ottavo di finale giocato di mercoledì, il big match tra Real Madrid e Manchester City, arbitrato da Orsato di Schio, finisce 2-1 per ospiti, in rimonta. Blancos di Zidane avanti con Isco al 60’, rimonta dei Citizens di Guardiola con Gabriel Jesus al 78’ e de Bruyne su rigore (fallo di Carvajal su Sterling) all’83. Nel finale, espulso Segio Ramos per fallo da ultimo uomo su Gabriel Jesus. Ritorno difficilissimo per il Real a Manchester.
Condividi