Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-Champions-Salah-spietato-due-gol-e-due-assist-Il-Liverpool-supera-5-2-la-Roma-92263294-81ae-42f9-8a39-593e483b9147.html | rainews/live/ | (none)
SPORT

Andata delle semifinali ad Anfield

Champions. Salah spietato, due gol e due assist. Il Liverpool supera 5-2 la Roma

Buon inizio dei giallorossi, traversa di Kolarov. Poi si accendono i Reds. L'egiziano fa 2-0 prima dell'intervallo (quando c'è anche un legno di Lovren) e a inizio ripresa manda in gol Mané e Firmino, che fa doppietta su azione d'angolo. Nel finale i gol di Dzeko e Perotti (rigore) accendono un lume di speranza per il ritorno

Condividi
Il Liverpool dilaga, la Roma corre ai ripari nel finale e dà un senso alla partita di ritorno. Il 5-2 di Anfield, semifinale d'andata, ha lo stesso margine di rimonta del 4-1 del Camp Nou: all'Olimpico serve un'altra impresa per guadagnarsi la finale di Kiev. L'ex Salah non si commuovo e piazza due gol e due assist. Non è un caso che i giallorossi trovino il bandolo della matassa quando l'egiziano viene avvicendato. I due gol negli ultimi minuti segnano una reazione che dovrà proseguire la settimana prossima. I Reds si sono mostrati fragili in difesa, ma devastanti in attacco quando il ritmo è veloce.

Confermate le formazioni previste alla vigilia. Di Francesco con la difesa a tre (Fazio-Manolas-Juan Jesus) dietro quattro centrocampisti (Florenzi-De Rossi-Strootman-Kolarov). Dzeko supportato da Under e Nainggolan. Per Klopp 4-3-3, c'è l'ex Salah nei tre davanti con Firmino e Mané. Subito gara a viso aperto. Strootman 'scalda' Karius dalla distanza, Salah impegna Alisson. Poi l'egiziano verticalizza per Firmino che si allarga e non conclude efficacemente. Al quarto d'ora tegola per Klopp: si fa male Oxalade-Chamberlain, entra Wijnaldum. Subito dopo il cambio, Kolarov dalla grande distaza non ci pensa e scarica un bel sinistro che Karius smanaccia quanto basta per mandare il pallone a sbattere sulla traversa (18'). Buona Roma, senza timori reverenziali, ma dopo metà frazione il Liverpool prende pericolosamente campo. Firmino lancia nello spazio Mané che vola verso Alisson e calcia clamorosamente alto appena in area. Ancora il senegalese gira male da centroarea un ghiotto invito di Firmino. Salah da destra vince un rimpallo e chiama Alisson a una parata da applausi. Passano pochi minuti (35') e l'egiziano ha il tempo, in area, di aggiustarsi il pallone sul sinistro e disegnare una parabola che si infila nel 'sette' nonostante il volo di Alisson. Il Liverpool continua a dilagare. Su azione d'angolo (38') Lovren centra la traversa di testa. Di Francesco spera che l'intervallo arrivi presto, la Roma è totalmente frastornata. Florenzi, con uno scatto in diagonale, contiene Mané che si stava involando verso la porta. Lancio di Robertson per Wijnaldum, l'olandese scatta e scarica il destro che Alisson respinge. Proprio al 45' Salah colpisce ancora: l'azione parte da un cross della Roma ribattuto in area, l'egiziano raccoglie sulla sua trequarti e scarica su Firmino che la restituisce sulla corsa, Alisson non può farci niente.

Di Francesco riordina le idee nell'intervallo e decide di mandare subito in campo Schick per Under. La musica in campo, però, non cambia. La Roma soffre maledettamente la rapidità e l'intensità dei Reds. Minuto 56: Salah va via sulla destra (partenza forse in leggero fuorigioco) e centra verso l'inserimento di Mané che stavolta non sbaglia. Minuto 61: Alexander-Arnold prolunga per Salah, sempre sulla destra, che arriva in area, salta Juan Jesus e regala il gol del poker a Firmino. Minuto 69: corner di Milner, difesa in bambola, di testa ci arriva Firmino ed è cinquina. Fra i due ultimi gol c'è pure un errore di Alisson su corner, con Juan Jesus che salva su Mané. E inoltre, il doppio cambio di Di Francesco: Gonalons per De Rossi e Perotti per Juan Jesus, con conseguente passaggio al 4-3-3. Al 75' fuori Salah, fra gli applausi, per Ings. Si vede la Roma con Perotti che imbecca il terzo tempo di Schick, Karius contiene a fatica. All'81' errore di Lovren su un lancio leggibile di Nainggolan, bravissimo Dzeko a controllare di petto e freddare Karius in uscita. Wijnaldum grazia Alisson svirgolando un preciso assist di Robertson. All'85', allora, giallorossi di nuovo a segno. Nainggolan calcia da lontano, Milner tocca col braccio, Perotti è freddo dal dischetto. Anfield ammutolisce, il Liverpool vede le streghe. Perotti non arriva bene su un cross sottomisura di Dzeko, palla a lato. La squadra di Klopp rallenta e porta la partita al triplice fischio.



Incidenti tra tifosi, arrestati due romani
La polizia britannica conferma: due giovani di 25 e 26 anni, entrambi arrivati ieri a Liverpool da Roma per l'andata della semifinale di Champions, sono stati arrestati per tentato omicidio dopo il grave ferimento di un fan dei Reds, un 53enne di origine irlandese, avvenuto fuori dallo stadio. Oltre ai due, sono stati fermati altri sette per danneggiamenti, possesso di droga o armi offensive e altro.

La squadra del Liverpool: "Scioccati e inorriditi"
Il Liverpool Fc si dice "scioccato e inorridito" dopo l'aggressione ieri del supporter irlandese 53enne ridotto in condizioni critiche da due giovani tifosi della Roma, ora in arresto per tentato omicidio. "I nostri pensieri, in primo luogo, sono per la vittima e la sua famiglia in questo momento molto traumatico: offriremo loro il nostro pieno supporto", afferma la società in un comunicato aggiungendo che "il club è stato in collegamento con i servizi di emergenza da quando si è verificato l'incidente e continuerà a farlo".
Condividi