Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-Europa-League-La-Roma-fatica-ma-piega-il-Gent-Carles-Perez-decide-l-1-0-eee43e09-8df6-4c24-b717-513507c60cc4.html | rainews/live/ | true
SPORT

All'Olimpico match di andata dei sedicesimi di finale

Europa League. La Roma fatica ma piega il Gent, Carles Perez decide l'1-0

Lo spagnolo, arrivato a gennaio, firma la gara al 13'. La squadra di Fonseca ha occasioni per il raddoppio, ma rischia anche tanto. Ritorno fra sette giorni in Belgio

Condividi
Successo di misura e tutto quanto riguarda il passaggio agli ottavi di Europa League è rimandato al ritorno fra sette giorni in Belgio. Ma l'1-0 dell'Olimpico sul Gent, avversario che si rivela molto ostico, segna comunque il ritorno alla vittoria della Roma dopo un mese e più (19 gennaio, 3-1 sul Genoa a Marassi). Durante il quale ci sono state quattro sconfitte (tre in campionato e una in Coppa Italia). I giallorossi possono accogliere positivamente l'inversione di tendenza, a cui ora sono chiamati a dare continuità e il ritorno dei sedicesimi della prossima settimana rappresenta una tappa fondamentale.

Spinazzola terzino destro, Carles Perez, Pellegrini e Perotti i trequartisti dietro Dzeko. Queste le scelte di Fonseca e i giallorossi partono molto concentrati, coscienti del momento delicato. Buona la pressione sul portatore, che porta al recupero su Lustig (13') con palla a Dzeko che si gira e manda Carles Perez solo davanti al portiere. Per lo spagnolo arrivato a gennaio è il primo gol nella Roma. I giallorossi vorrebbero sfruttare il buon momento, ma commettono qualche errore di troppo a centrocampo. E fanno emergere la buona tecnica dei belgi. Spinazzola spazza ma colpisce Depoitre, Pau Lopez si avventa sul pallone ed evita guai. Poi Kums riesce a farsi luce in area, Spinazzola devia la conclusione pericolosa. Contropiede tre contro due del Gent, Odjidja spreca malamente. L'intervallo arriva al momento giusto per gli uomini di Fonseca.

Che ripartono col piede giusto nella ripresa. Kolarov crossa sul secondo palo, Smalling gira e Kaminski respinge in qualche modo. C'è anche un palo di Cristante, vanificato però da un fuorigioco dello stesso centrocampista. Dieci minuti intensi, poi torna a farsi vedere il Gent. Odjidja impegna due volte dai 16 metri Pau Lopez che è molto attento. E viene graziato da Depoitre, che fa un gran taglio su un cross a centroarea, ma gli consegna il pallone fra le braccia. Centrocampo della Roma in grave crisi. Fonseca agisce sugli esterni, Santon per Spinazzola. Successivamente spazio anche a Mkhitaryan e Kluivert per Pellegrini e Perotti, a dare più freschezza a una squadra stanca. Il Gent dà l'idea di accontentarsi e rimandare i conti al ritorno. Ma un episodio accende il finale. Depoitre grazia ancora i giallorossi tirnado addosso a Pau Lopez da due metri. La Roma stavolta reagisce. Gran lavoro di Santon a destra, cross e incornata di Kolarov che Kaminski respinge con una prodezza, Mkhitaryan colpisce al volo e trova un muro umano a negargli il gol.
Condividi