Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-Mondiali-Russia-2018-Inghilterra-Svezia-Dele-Alli-Maguire-ebe25cd9-4613-4130-aa10-4eccdf8ef125.html | rainews/live/ | (none)
SPORT

Russia 2018, quarti di finale

L'Inghilterra vola in semifinale: Svezia battuta 2-0 a Samara

Decidono due colpi di testa: di Maguire nel primo tempo, su corner di Young, di Dele Alli imbeccato da Lingard nella ripresa. Risultato blindato da tre grandi parate di Pickford. Scandinavi meno solidi del consueto

Condividi
di Nicola Iannello “Football’s coming home” cantano i tifosi inglesi allo stadio di Samara. La nazionale dei tre leoni torna tra le prime quattro del mondo dopo Italia ’90. Nel quarto di finale, Svezia piegata 2-0. E ora tra l'Inghilterra e la finale c'è la Croazia, nella semifinale di mercoledì a Mosca. Ma gli inglesi sognano che il calcio davvero torni a casa, come accadde a Londra nel 1966.
 
Svezia con la tradizionale maglia gialla e i pantaloncini blu, Inghilterra in competo rosso. Andersson schiera il solito 4-4-2, con Olsen in porta, Krafth, Lindelöf, l’ex Genoa Granqvist e Augustinsson in difesa; Claesson, Larsson, Ekdal (ex Juventus, Siena, Bologna e Cagliari) e Forsberg a centrocampo; Berg e Toivonen le punte. Southgate risonde con il 3-1-4-2: Pickford in porta, Walker, Stones e Maguire nella difesa a tre, Henderson vertice basso dietro un centrocampo con Trippier, Dele Alli, Lingard e Young, mentre Sterling e Kane sono gli attaccanti. Arbitra l’olandese Kuipers.
 
Il primo tiro serio è di Kane al 20’, ma senza inquadrare la porta svedese. Olsen invece deve intervenire su un traversone basso di Trippier dalla destra. Il risultato viene sbloccato su azione con palla da fermo. Corner di Young da sinistra, Maguire stacca altissimo e di fronte piena trafigge Olsen (29’). Al 45’ Sterling arriva a tu per tu con Olsen ma il portiere svedese lo ferma in uscita, poi l’attaccante inglese si fa “murare” da Granqvist il secondo tentativo.
 
La ripresa comincia con una gran parata di Pickford su colpo di testa di Berg. L’Inghilterra spinge e crea una mischia in area svedese, ma senza effetto. I gialli comunque soffrono. Al 59’ arriva il raddoppio di Dele Alli, con un’inzuccata dall’interno dell’area piccola, tutto decentrato sulla sinistra, imbeccato da una palla di prima di Lingard. La reazione svedese c’è. È ancora Pickford a negare il gol agli avversari: il portiere inglese respinge un rigore in movimento di Claesson, smarcato da un colpo di tacco di Berg, poi Henderson si oppone in scivolata al secondo tentativo del centrocampista svedese. Al 65’ Andersson prova a dare una scossa inserendo Guidetti per Toivonen e Olsson per Forsberg. Pickford si conferma in giornata di grazia quando alza sopra la traversa una bella girata di Berg al 71’.
Condividi