Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-Russia-2018-comincia-con-una-goleada-Russia-Arabia-Saudita-5-0-939440c1-ad1d-4fb1-9b8a-5ae35ab6da1c.html | rainews/live/ | (none)
SPORT

La partita inaugurale a Mosca

Mondiali 2018 comincia con una goleada, Russia-Arabia Saudita 5-0

Cerimonia inaugurale chiusa dal benvenuto di Putin. Poi i padroni di casa hanno rifilato il pokerissimo ai sauditi. Doppietta di Cherishev e reti di Gazinsky, Dzyuba e Golovin

Condividi
Il saluto di Putin, dopo il duetto fra Robbie Williams e la soprano Aida Garifullina, ha chiuso la cerimonia d'apertura a Mosca e dato il via a Russia 2018. "Nell'unità al di là delle differenze di lingua, ideologia e fede è racchiusa la grande forza del calcio, dello sport in generale, la forza dei suoi principi umanistici -ha detto il capo del Cremlino-. Il nostro compito è preservare questa forza, questa unità per le generazioni future, nel nome dello sviluppo dello sport e del rafforzamento della pace e della comprensione tra i popoli. Benvenuti in Russia!".

Poi la parola è andata al campo, con il 5-0 fra Russia e Arabia Saudita. I padroni di casa hanno subito premuto sull'acceleratore e trovato il vantaggio già al 12'. Su azione d'angolo, Golovin ha crossato indisturbato per il comodo stacco di testa di Gazinsky. Dopo il gol, simpatico siparietto in tribuna con Putin che dà la mano al principe Mohammad bin Salman Al Saud mentre Gianni Infantino osserva soddisfatto. L'Arabia Saudita subisce il ritmo dei russi e si fa vedere dalle parti di Akinfeev solo con un rapido contropiede che costringe Ignashevich all'affannoso salvataggio in corner. In generale, però, in affanno ci sono sempre i verdi. E al 43' la Russia trova il raddoppio. Veloce ripartenza della squadra di Cherchesov, Zobnin si fa luce in area e offre a Cherishev (subentrato a Dzagoev, fermato da un problema muscolare) che pianta in asso due difensori con una finta e batte Al Muayouf.

Ripresa comoda per i russi. Sauditi mai pericolosi, Al Muayouf combina un mezzo pasticcio sul rasoterra senza pretese di Zobnin e si salva in due tempi. Al 71' Dzyuba, entrato da appena un minuto, si fa trovare puntuale a girare di testa in rete il preciso assist di Golovin. Tris che esalta gli spalti del Luzhniki. La Russia continua a spingere sulle ali dell'entusiasmo e passa altre due volte nel recupero. Al 91' con Cheryshev inventa un sinistro dal limite bello ed efficace per la sua personale doppietta. Al 94' Golovin fa centro direttamente su punizione. Un pokerissimo per l'esordio, meglio di quanto Cherchesov potesse augurarsi.
Condividi