Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-Serie-A-Callejon-e-Milik-lanciano-il-Napoli-alla-Lazio-non-basta-Immobile-2-1-23c6165d-77e4-41f8-9b7e-b900ed69158f.html | rainews/live/ | true
SPORT

Posticipo domenicale della prima di ritorno

Serie A. Callejon e Milik lanciano il Napoli, alla Lazio non basta Immobile: 2-1

Al San Paolo primo gol dello spagnolo in questo campionato, subito seguito dalla punizione-capolavoro del polacco. I biancocelesti provano a riaprirla nella ripresa, il rosso ad Acerbi frustra l'intenzione. I partenopei colpiscono quattro legni

Condividi
Due gol e quattro legni per il Napoli che supera la Lazio con l'identico punteggio dell'andata all'Olimpico, 2-1, e accorcia a -6 il distacco dalla capolista in attesa di giocare nel 'Monday Night'. I biancocelesti restano attaccati al punteggio, ma in campo subiscono troppo gli avversari. E per ora salutano il quarto posto (con annesso pass Champions) a vantaggio dei 'cugini' giallorossi.

Ancelotti senza Koulibaly, Insigne, Allan e Hamsik. Davanti ci sono Mertens e Milik, Fabian Ruiz interno a centrocampo. Inzaghi mette Lulic a destra e Lukaku a sinistra del centrocampo a cinque, Luis Alberto alle spalle di Immobile. Il primo brivido lo rega la Milinkovic-Savic che, di testa sul cross di Leiva, chiama Meret alla risposta d'istinto. Poi è quasi un monologo Napoli. Milik si ferma due volte al palo: al 12' gira al volo di sinistro il cross di Mario Rui; al 21' si avvita di testa sul centro di Zielinski (a conclusione di un'azione travolgente) e trova anche la deviazione di Strakosha verso il legno. Parata-esibizione di Meret sul colpo a giro di Milinkovic-Savic senza pretese, quindi il Napoli capitalizza. Al 34' i biancocelesti perdono un sanguinoso pallone in uscita, sfera dirottata verso Insigne che fa filtrare sulla corsa di Callejon, rasoterra sul primo palo e primo centro dello spagnolo in questo campionato. Passano appena 3' e tocca a Milik. Il polacco calcia magistralmente la punizione spostata verso il vertice destro dell'area e trafigge Strakosha.

Lazio chiamata all'impresa nel secondo tempo, Correa al posto di Lukaku. La pressione dei biancocelesti è costante, il Napoli si prende le ripartenze. E al 57' colpisce il terzo legno. Fabian Ruiz sfonda sul vertice sinistro dell'area e calcia violentemente centrando la traversa. Sullo sviluppo dell'azione Milik impegna severamente Strakosha. Lavoro anche per Meret, che mette i pugni sul fendente di Immobile nel cuore dell'area. Al 64' ancora una traversa per il Napoli, con Callejon che va di testa in pallonetto sul lancio di Mertens (benché non rilevata dal guardalinee, posizione dello spagnolo irregolare: il Var avrebbe annullato il gol). All'azione successiva (65') Immobile riapre la partita: Correa lo lancia in area, Albiol è 'tenero' nell'opposizione, diagonale chirurgico a fil di palo. Premesse di un finale palpitante, ma Acerbi complica la vita ai suoi rimediando il secondo giallo per un fallo su Callejon (70'). Diventa più facile il compito del Napoli di gestire la gara. Ounas (appena entrato) impegna Strakosha sul cross di Mario Rui, i partenopei non riescono a sferrare il colpo del ko. Poco importa ai fini dell'esito, la vittoria arriva comunque.
Condividi