Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-Serie-A-Cinquina-della-Roma-al-Benevento-Under-incanta-con-una-doppietta-10986623-3b47-48e2-a625-0c4601d2ecfa.html | rainews/live/ | (none)
SPORT

Il posticipo che ha chiuso la ventiquattresima giornata

Serie A. Cinquina della Roma al Benevento, Under incanta con una doppietta

Guilherme spaventa l'Olimpico, Fazio dà l'avvio alla rimonta. Nella ripresa Dzeko, i due gol del turco (autore anche dell'assist per il bosniaco) e il rigore di Defrel (dopo l'acuto di Brignola) mettono la firma al 5-2. Giallorossi ora quarti, sorpassata la Lazio

Condividi
Risultato da pronostico, svolgimento insolito. Il 5-2 con cui la Roma affonda il Benevento arriva dopo una prima sberla. Poi però i giallorossi rimettono la partita sui binari e mostrano un Cengiz Under in grande spolvero: dopo il primo gol in campionato della scorsa settimana, per il turco arriva anche la prima doppietta. E a coronare il tutto, fa festa pure Defrel realizzando su rigore la prima marcatura da quando è alla Roma. Il successo vale il quarto posto per la squadra di Di Francesco, sorpassata la Lazio. Benevento sempre fanalino di coda, lontanissimo dalla zona salvezza.

Emergenza a centrocampo per Di Francesco che non ha Nainggolan e Pellegrini, squalificati, oltre a Gonalons (infortunato) e De Rossi (recuperato solo per la panchina. Modulo 'obbligato' 4-2-3-1, Con Perotti centrale dei trequartisti fra Under ed El Shaarawy eStrootman e Gerson a centrocampo. De Zerbi continua a saggiare le novità del mercato: Guilherme dietro la punta Brignola, Sandro a dare solidità al centrocampo. E l'avvio è da ricordare per la matricola campana. Al 7' Guilherme riceve in area con un po' di spazio, si aggiusta e prova il sinistro che diventa micidiale complice una deviazione di Manolas. Olimpico gelato, la Roma riparte fra qualche esitazione. Puggioni interrompe l'incursione di Perotti, poi è bravissimo sul colpo di testa di Dzeko. Bosniaco non fortunato poco dopo, quando su angolo incorna e colpisce in pieno Viola, davanti alla porta. Il pari arriva comunque al 26': punizione di Kolarov dalla sinistra, Fazio (dimenticato dalla difesa) irrompe di testa pochi metri dentro l'area. Il gol in un certo senso placa la Roma. Puggioni è puntuale su un'iniziativa di El Shaarawy, il Benevento ora però si fa vedere davanti e 'rischia' la pressione alta.

Giallorossi col baricentro alto a inizio ripresa, gli ospiti stanno raccolti e gestiscono la pressione. Di Francesco toglie El Shaarawy e inserisce Defrel. Mossa che non fa in tempo a incidere sul vantaggio che arriva pochi secondi dopo. Imperiosa galoppata di Under sulla destra, cross al bacio per Dzeko che di testa scaglia la sfera proprio sotto la traversa (59'). L'11° centro in campionato del bosniaco (che non segnava dal 1° dicembre) sblocca la Roma. Passano solo tre minuti e Perotti è bravissimo a pescare il rimorchio di Under che marca la sua seconda rete consecutiva. La partita cambia volto e perde di tensione. Al 72' c'è l'esordio in A di Bacary Sagna, un altro dei neoacquisti sanniti. L'ex nazionale francese fa così da spettatore al destro a giro con cui Under confeziona la sua prima doppietta al 75'. Il poker fa un brutto scherzo alla Roma, molle alla ripresa del gioco. Un solo giro di lancette e la fuga di Lombardi (neoentrato) non trova contrasto, così come il cross basso su cui arriva indisturbato Brignola a pochi metri da Alisson. Una bella soddisfazione, non certo il segnale di risveglio dei sanniti. Qualche minuto per De Rossi e Schick, la Roma si permette di chiudere in bellezza. Al 92' discesa di Florenzi e cross in mezzo, Djimsiti la tocca col braccio in caduta, per Manganiello è rigore. Dzeko cede il pallone a Defrel che realizza così il primo gol in giallorosso e completa la 'manita'.
Condividi