Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-Serie-A-Dybala-illumina-una-Juve-opaca-e-stende-il-Milan-1-0-74b44044-9b60-4d16-b14e-3141cb06ab3e.html | rainews/live/ | true
SPORT

Posticipo che chiude la dodicesima giornata. Ora la sosta per le Nazionali

Serie A. Dybala illumina una Juve opaca e stende il Milan, 1-0

Una grande giocata dell'argentino, in collaborazione con Higuain, decide il match al 77'. Era entrato al posto di Ronaldo, uscito rabbuiato. Bianconeri di nuovo in vetta. Rossoneri ordinati e concentrati, ma non basta: ora la classifica fa paura

Condividi
Un gol tre punti e praticamente nient'altro per la Juventus che all'Allianz supera 1-0 in Milan volonteroso e ordinato, ma carente quando si va al succo. I bianconeri si riprendono la vetta della classifica (32 punti a 31) sull'Inter al termine di una prestazione opaca, in linea con quelle dell'ultimo mese. I rossoneri guardano con maggiore preoccupazione la classifica: 13 punti, a 4 dalla zona retrocessione. E alla ripresa del campionato, dopo la sosta per le Nazionali, c'è il Napoli.

Bentancur a centrocampo con Pjanic e Matuidi, Bernardeschi trequartista dietro Ronaldo e Higuain: queste le scelte di Sarri. Pioli propone il 4-3-3 con Calhanoglu e Suso ai lati di Piatek (i due si abbassano molto a protezione del centrocampo). Duarte centrale con Romagnoli. Juventus in possesso palla, ma imprecisa oltre l'inverosimile. Donnarumma impegnato da Higuain (comunque in posizione molto defilata) e dalla botta da fuori di Ronaldo. La conclusione dal limite di Bernardeschi non gli darebbe scampo, ma scivola alta di pochissimo. Molto più ficcante il Milan quando riesce ad accelerare. Piatek in girata di testa manda a lato; Paquetà, sempre di testa, impegna duramente Szczesny. Il portiere polacco ha lavoro anche a fine frazione, quando respinge la staffilata di Hernandez dai 25 metri e successivamente si oppone a Piatek, quasi a tu per tu.

Sale un po' la pressione della Juve nella ripresa. Il destro a giro di Matuidi passa vicino al palo. Al 55' un evento molto raro: Sarri sostituisce Ronaldo con Dybala, il portoghese non gradisce e infila direttamente la via dello spogliatoio. Occasione per Piatek, murato da Szczesny e De Ligt. I tecnici rimescolano le carte: Douglas Costa per Bernardeschi e Bonaventura per Krunic. Douglas Costa ispira subito una buona trama, Matuidi manda alto. Altri cambi: Rabiot per l'infortunato Matuidi e Leao per Piatek. Calhanoglu impegna Szczesny su punizione da 25 metri. Un paio di minuti dopo (77') Dybala riceve da Higuain, entra in area e la piazza di destro sul palo dove Donnarumma non può arrivare. Azione magnifica, uno dei rari flash della serata. Il Milan ci prova nel finale. Szczesny è puntuale sul destro di Calhanoglu dai 20 metri. Ultimi 5' per Rebic (esce Paquetà), col compito di mettere palloni in area. La difesa bianconera ha però buon gioco. Higuain sciupa il raddoppio da centroarea e, all'ultima azione, Donnarumma risponde alla grande a un altro ottimo spunto di Dybala.
Condividi