Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-Serie-A-Il-Napoli-vince-nell-altalena-al-Franchi-Fiorentina-stesa-4-3-35050d69-089d-45bd-b409-8a79042d1c35.html | rainews/live/ | true
SPORT

Prima giornata del campionato, subito risposta partenopea alla Juve

Serie A. Il Napoli vince nell'altalena al 'Franchi', Fiorentina stesa 4-3

Rigore di Pulgar in apertura, risultato ribaltato da Mertens e Insigne dal dischetto nel finale di primo tempo. Primi 22' della ripresa al cardiopalmo: in gol nell'ordine Milenkovic, Callejon, Boateng e Insigne. Ribéry esordisce in viola al 78'

Condividi
Altalena di emozioni al 'Franchi' col Napoli che vince 4-3 e risponde subito alla Juventus. Fiorentina pimpante ma ingenua e che recrimina per alcune decisioni arbitrali.

Al 4-3-3 di Montella (nel tridente Chiesa, Vlahovic e Sottil, Ribéry in panchina), Ancelotti oppone un 4-2-3-1 con Milik punta e Fabian Ruiz trequartista centrale fra Mertens e Insigne. Scatenati i viola in avvio, gli ospiti sono schiacciati nella loro metacampo. In un contrasto in area Zielinski tocca il pallone col braccio largo. Massa aspetta la chiamata al Var, poi assegna il rigore che il neoarrivato Pulgar trasforma con freddezza (9'). La Fiorentina continua a spingere mentre il Napoli fa fatica a costruire. Un errore di Pulgar nel retropassaggio quasi serve la chance del pareggio a Fabian Ruiz. Milenkovic prova a pungere di testa sulla punizione di Badelj, a lato di poco. Chiesa non ha fortuna nella botta dalla distanza. Non perdona, invece, Mertens con il destro a giro dal limite che fissa il pari al 38'. Pochi giri di lancette e il belga è protagonista in area costringendo Castrovilli a un intervento che Massa giudica da rigore e conferma dopo la visione delle immagini fra le proteste dei viola. Dal dischetto va Insigne e al 43' il risultato è rovesciato.

Avvio di ripresa vietato ai cuori deboli. Al 52' la zuccata di Milenkovic da corner è stavolta precisa e regala il pari alla Fiorentina. Risultato che dura poco, perché al 57' Callejón colpisce in diagonale di prima intenzione e infila la sfera nell'angolo basso lontano. Montella sostituisce Vlahovic con Boateng e il ghanese impiega appena quattro minuti a graffiare il match: diagonale dal limite, palla che bacia il palo interno e termina in rete (65'). L'ulteriore pari dura sempre poco. Al 67' rapida ripartenza partenopea con Mertens che incrocia verso Callejón bravo a rimettere al centro per il liberissimo Insigne a due passi dalla porta. Due gol per parte in metà frazione, 3-4 complessivo. Ancelotti inserisce Elmas e Ghoulam per Allan e Mario Rui. Montella manda in campo Benassi (per Badelj), quindi al 78' decide che è l'ora di far esordire Ribéry (per Sottil). Boato del Franchi, il francese non inciderà molto anche se avrà il suo momento da protagonista. Ancelotti si cautela con Hysaj per Mertens. Lampo viola su corner, Pezzella non trova la girata da pochi metri. Nei primi secondi di recupero gioco di prestigio di Ribéry che va via a due e viene afferrato per il braccio vistosamente da Hysaj: il fallo sembra evidente, in dubbio solo se in area o poco fuori, ma Massa lascia correre fra le proteste vibranti dei viola. E Montella diventa il primo allenatore a sperimentare la nuova regola dei cartellini anche per i tecnici prendendosi il giallo.
Condividi