Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-Serie-A-L-Atalanta-non-si-arrende-Fiorentina-rimontata-di-due-gol-negli-ultimi-minuti-0bc41210-d735-41ee-b180-bb16e6c5743a.html | rainews/live/ | true
SPORT

Il primo posticipo della quarta giornata finisce 2-2

Serie A. L'Atalanta non si arrende, Fiorentina rimontata di due gol negli ultimi minuti

Doppio vantaggio viola avanti con Chiesa (nel primo tempo) e Ribery (bellissimo gol). All'84' accorcia Ilicic, il pari di Castagne al 5' di recupero. Gigliati ultimi in classifica a 2 punti

Condividi
Pareggio ripreso per i capelli dall'Atalanta, occasione sprecata dalla Fiorentina. A Parma, casa temporanea degli orobici, il posticipo del quarto turno finisce 2-2 con i bergamaschi che recuperano un baratro di due gol nei minuti finali, recupero incluso. I viola restano solitari in fondo alla classifica a 2 punti, Atalanta a quota 7. 

Gasperini cambia qualche effettivo rispetto alla Champions. Pasalic al posto di Gomez, Muriel ce la fa e affianca Zapata. Spazio a Malilnovskiy, Hateboer in panchina. Montella conferma in toto l'undici che ha ben figurato contro la Juventus: Chiesa e Ribery punte del 3-5-2. Partita spigolosa, che non regala trame lineari. Ospiti comunque più presenti e il gol di Chiesa al 24' (tiro da fuori con deviazione di Palomino che mette fuori causa gollini) certifica la supremazia. L'Atalanta si scuote e comincia a costruire una risposta. Zapata si inserisce sul retropassaggio avventato di Milenkovic ma strozza la conclusione. Malinovskiy va via in slalom e serve Muriel che coglie il legno esterno.

Gli orobici ripartono di gran carriera nella ripresa, ma non fanno tremare i viola. Gasperini inserisce Gomez e Ilicic (per Muriel e Masiello) e sposta avanti il baricentro. Lo sloveno vivacizza il gioco, che però resta inefficace. Non perdona, invece, la Fiorentina: Chiesa ruba palla a centrocampo e fila sulla fascia servendo al centro, Ribery interviene in spaccata e infila l'angolino lontano (65'). Bellissimo il primo gol italiano dell'ex Bayern, che subito dopo lascia il campo per Boateng. L'Atalanta caparbiamente insiste, esponendosi anche alle ripartenze. I viola non corrono rischi, ma all'84' una prodezza di Ilicic sul cross di Gomez riapre i giochi. Al 92' segna Pasalic, ma il gol viene annullato tramite Var per un mani di De Roon. L'Atalanta non si arrende. Ultimo assalto da calcio d'angolo, palla respinta al limite e destro d'esterno al volo di Castagne che batte Dragowski. Al 95' la truppa di Gasperini recupera una partita stracompromessa.
Condividi