Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-Serie-A-Ronaldo-in-ombra-ma-la-Juve-vola-lo-stesso-Chievo-battuto-3-0-all-Allianz-Stadium-2228e8b7-e5fc-4af7-89e2-612cfbaa9d7a.html | rainews/live/ | true
SPORT

Il 'Monday Night' di Torino ha chiuso la prima giornata di ritorno

Serie A. Ronaldo in ombra, ma la Juve vola lo stesso. Chievo battuto 3-0 all'Allianz Stadium

A segno Douglas Costa ed Emre Can nel primo tempo e Rugani nel finale di gara. CR7 impreciso e ipnotizzato da Sorrentino che gli respinge un rigore a inizio ripresa. I bianconeri tornano a +9 sul Napoli

Condividi
Ronaldo s'inceppa, la Juve no e si riporta a +9 sul Napoli. All'Allianz Stadium i bianconeri chiudono la prima giornata di ritorno del campionato con un secco 3-0 al Chievo fanalino di coda. Partita a ritmi contenuti per i padroni di casa, che risentono (ma solo fino a un certo punto) della serata no di CR7. Impreciso come gli capita di rado e persino ipnotizzato da Sorrentino sul dischetto del rigore.

Allegri ruota gli effettivi e schiera un 4-4-2 con Douglas Costa a destra e Bernardeschi a sinistra. Dybala e Ronaldo liberi di svariare davanti. Perin in porta, Rugani centrale accanto a Chiellini. Scelte obbligate, o quasi, per Di Carlo: Giaccherini trequartista dietro Meggiorini e Pellissier. Il Chievo approccia bene la gara, il primo pericolo lo porta Meggiorini, diagonale respinto da Perin. Juve compassata con rare accelerazioni. Lo strappo lo dà Douglas Costa, che si accentra da destra e scarica il sinistra dai 20 metri. Sorrentino battuto al 13'. I bianconeri fanno valere la maggior qualità senza forzare il ritmo. Bani frena un'azione travolgente di Bernardeschi. Rugani manda alto di testa da ottima posizione. Sorrentino blocca un tiro di Ronaldo e poi respinge in qualche modo una conclusione di Bernardeschi. Ronaldo si esibisce in un paio di conclusioni che non trovano il bersaglio. Nel finale di frazione, quando il Chievo sembra in grado di mettere fuori la testa, arriva il raddoppio. Azione insistita della Juve completata dal pregevole assist di Dybala per Emre Can che ha il tempo di controllare e freddare Sorrentino di piatto destro. E' il 45' ed è il primo gol del tedesco in bianconero.

Avvio di ripresa da incorniciare per Sorrentino. Prima salva d'istinto sul colpo di testa a botta sicura di Alex Sandro. Ma, soprattutto, disinnesca il calcio di rigore di Ronaldo concesso per fallo di mano di Bani (52'). Tre cambi in rapida successione per Di Carlo: entrano il giovane Vignali, Stepinski e Jaroszynski, escono Hetemaj, Pellissier e Depaoli. Brivido per la Juve quando Giaccherini scodella per il liberissimo Meggiorini che gira di testa troppo lentamente (Perin ringrazia e blocca). Poi Rossettini è libero di concludere dalla distanza, Perin si allunga e mette in angolo. Dall'altra parte due chance per Ronaldo, entrambi su illuminazioni di  Dybala, entrambi errori di mira non da lui. Tocca allora a Rugani chiudere il conto: all'84' punizione di Bernardeschi all'intersezione fra il lato dell'area e la linea di fondo, il centrale difensivo salta indisturbato e di testa fa tre. Era già entrato Bentancur, ultimi minuti per Spinazzola (in predicato di cambiare casacca per sei mesi) e Kean (da cui invece sono state allontanate voci di mercato).
Condividi