Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-campionato-serie-A-Bologna-Genoa-4177a255-864e-4d6f-8095-b30aa21452f1.html | rainews/live/ | true
SPORT

Serie A, 23.ma giornata

Apre Destro, pareggia Lerager: Bologna-Genoa finisce 1-1

I rossoblù di Mihajlović agganciano l'Empoli e non sono più soli al terz'ultimo posto. Per il Grifone di Prandelli (in maglia bianca) terzo risultato utile di fila

Condividi
Divisione della posta tra Bologna e Genoa nel lunch match domenicale della 23.ma giornata di serie A, quarta di ritorno. Allo Stadio ‘Dall’Ara’ finisce 1-1 una partita molto combattuta a centrocampo, anche se non giocata a ritmi vertiginosi. Per Mihajlović, reduce dal debutto col botto: la vittoria a San Siro contro l’Inter, un punto che vale l’aggancio all’Empoli a quota 18, terz’ultimo posto ma non più solitario. Per il Grifone di Prandelli (in maglia bianca), terzo risultato utile consecutivo e 25 punti in classifica.
 
Mihajlović con il 4-2-3-1: Skorupski; Mbaye, Danilo, Gonzalez, Mattiello; Poli, Pulgar; Palacio, Soriano, Edera; Destro. Risponde Prandelli con il consueto 4-3-3: Radu; Biraschi, Günter, Zukanović, Criscito; Radovanović, Veloso, Lerager; Lazović, Sanabria, Kouamé.
 
L’avvio della partita è su ritmi blandi. Il vantaggio dei padroni di casa arriva al 17’: Poli pennella da sinistra, Radu sbaglia il tempo dell’uscita e si fa anticipare dal colpo di testa di Destro che gonfia la rete; l’attaccante torna al gol dopo quasi un anno, l’ultima sua vittima fu proprio il Genoa. I rossoblù ospiti si scuotono solo dopo la mezz’ora. Al 31’, su un diagonale mancino di Sanabria, Skorupski sfoggia un gran riflesso; il duello si ripropone dopo pochi secondi, ma il colpo di testa dell’attaccante paraguaiano è troppo centrale per impensierire il portiere felsineo. Skorupski però capitola al 33’ su incornata di Lerager da corner di Veloso dalla destra.
 
La ripresa si apre con una chance per il Bologna: Edera ci prova sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Radu si salva coi piedi. Al 60’ Mihajlović avvicenda Destro con Santander. Un minuto dopo, Radovanović ci prova dalla distanza, Skorupski para in due tempi in modo un po’ goffo. Al 64’ occasione Bologna, ma Zukanović rimedia su Edera dopo uscita sbagliata di Radu. Al 67’ il Genoa sfiora il vantaggio: punizione di Lazović, testa di Kouamé, Skorupski sfiora con la mano e manda il pallone sulla traversa. Sul corner, palla indietro a Criscito il cui tiro a girare sfiora l’incrocio dei pali. Al 70’ Sansone per Edera nel Bologna. Al 77’ terzo e ultimo cambio per i felsinei: Dzemaili per Poli. Al 79’ il primo cambio per gli ospiti: Bessa per Veloso. All’83’ è la volta di Pereira per Lazović. Acuto di Soriano all’87’, ma il suo sinistro in girata termina sopra la traversa. Prima del recupero, ancora due occasioni per i padroni di casa, entrambe di Danilo su corner all’87’: prima il difensore centra la traversa di testa, poi trova l’opposizione di Radu su un destro ravvicinato. All’91’ Prandelli inserisce Pezzella per Kouamé.
Condividi