Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-campionato-serie-A-Cagliari-Roma-Spal-Sampdoria-Torino-Udinese-dae3d99e-2434-4d7b-a354-4a7061f40517.html | rainews/live/ | true
SPORT

Serie A, ottava giornata

Roma solo pari con la Samp di Ranieri, Cagliari al quinto posto

Partita senza reti a Marassi tra giallorossi e blucerchiati, che restano ultimi in classifica. I rossoblù sardi battono la Spal (penultima) e scavalcano proprio la Roma al quinto posto. Successo e aggancio in classifica dell'Udinese ai danni del Torino

Condividi
Vola il Cagliari che aggrava la crisi della Spal e scavalca al quinto posto la Roma, fermata sul pari dal “romanista” Ranieri, al debutto sulla panchina della Sampdoria. L’Udinese batte il Torino e lo appaia in classifica. Così le partite domenicali delle ore 15 dell’ottava giornata di campionato
 
Sampdoria-Roma 0-0
Dopo aver pareggiato con il Cagliari prima della sosta, i giallorossi si fanno scavalcare dai sardi al quinto posto pareggiando a Marassi: la classifica dice 13 punti e sesto posto a rischio sorpasso della Fiorentina impegnata lunedì sera a Brescia. Debutta con un pareggio contro la “sua” Roma Claudio Ranieri, che ha rilevato Di Francesco sulla panchina doriana dopo la sconfitta di Verona: blucerchiati sempre ultimi a quota 4.
In un ‘Luigi Ferraris’ illuminato dai fari per la giornata cupa (scongiurato il rinvio per meteo avverso) Ranieri debutta con il 4-4-2: Audero; Bereszynski, Murillo, Colley, Murru; Rigoni, Vieira, Bertolacci, Jankto; Gabbiadini, Quagliarella. Con Fonseca squalificato, sulla panchina giallorossa c’è Nuno Campos: 4-2-3-1: Pau Lopez; Spinazzola, Mancini, Smalling, Kolarov; Cristante, Veretout; Florenzi, Zaniolo, Kluivert; Kalinic.
 
Roma sfortunata: all’8’ Cristante alza bandiera bianca per un problema muscolare, lo rileva Pastore. Bereszynski sfiora il palo alla destra di Lopez ma c’è un fuorigioco. Al 14’ Quagliarella non arriva su palla profonda di Rigoni. Al 21’ Audero in uscita anticipa Kalinic lanciato da Zaniolo. Nel finale della prima frazione, si infortuna anche Kalinic, al 47’ lo rileva Dzeko, costretto a giocare con la maschera protettiva dopo l’operazione allo zigomo.
Nella ripresa, cambi anche per la Samp: al 60’ Depaoli per Rigoni, al 65’ Bonazzoli per Gabbiadini. Al 70’ Depaoli di destro, vola Lopez. Al 73’ Ekdal per Bertolacci nella Samp. Al 75’ Perotti per Florenzi nella Roma. Al’83’ Pastore sfiora il palo con una conclusione da fuori area. All’86’ Kluivert colleziona il secondo cartellino giallo per un’entrata su Murru, Roma in dieci nel finale. All’89’ Lopez salva la porta su bomba di Bonazzoli da posizione decentrata.
 
Cagliari-Spal 2-0
Sogna il Cagliari, che si insedia nei quartieri alti: i punti sono 14. Crisi prolungata per i biancoazzurri, penultimi a 6.
Alla ‘Sardegna Arena’ Maran con il 4-3-1-2: Olsen; Faragò, Ceppitelli, Pisacane, Pellegrini; Nainggolan, Cigarini, Rog; Castro; Joao Pedro, Simeone. Semplici con il consueto 3-5-2: Berisha; Tomovic, Vicari, Igor; Sala, Missiroli, Valdifiori, Kurtic, Reca; Petagna, Floccari. 
 
Vantaggio rossoblù al 9’: Cigarini batte una punizione dalla trequarti sinistra, sulla respinta di Kurtic, Nainggolan da ben oltre 20 metri si coordina per un destro potente che trafigge Berisha. Al 15’ un rasoterra di Rog viene parato in due tempi dal portiere estense. Al 28’ un colpo di testa di Floccari su corner è facile preda di Olsen. Ben più impegnativa la respinta del portiere del Cagliari su inzuccata di Kurtic, sempre su azione d’angolo, alla mezz’ora.
Ripresa. Al 64' Nainggolan sfiora la doppietta, centrando il palo alla sinistra di Berisha con una bomba al volo delle sue. Raddoppio del Cagliari al 67’ con Faragò, che approfitta di un’incertezza di Floccari, pressato anche da Simeone, e batte Berisha con una conclusione precisa. Al 73’ il portiere della Spal evita la terza capitolazione volando su una conclusione di Rog. Al 75’ Kurtic di potenza, Olsen blocca in due tempi.
 
Udinese-Torino 1-0
Passo avanti in classifica per i friulani, che grazie al gol di Okaka raggiungono proprio i granata a quota 10 in classifica.
Alla ‘Dacia Arena’ con Tudor in tribuna per squalifica, Gotti dalla panchina guida un 3-5-2: Musso; Opoku, Troost-Ekong, Samir; Ter Avest, Mandragora, Jajalo, De Paul, Sema; Lasagna, Okaka. Risponde Mazzarri con il 3-4-2-1: Sirigu; Izzo, Nkoulou, Lyanco; Ansaldi, Rincon, Baselli, Laxalt; Lukic, Verdi, Belotti.
Avvio sprint dei bianconeri che colgono un palo al 2’ con Sema, poi Okaka fallisce il tap-in. Al 13’ un destro di Jajalo chiama Sirigu alla deviazione in corner. Lo stesso croato ci riprova al 36’ senza inquadrare la porta. Al 42’ passano i padroni di casa: cross di Sema, sponda di Mandragora e gol di testa a porta vuota di Okaka che abbraccia il secondo palo.
Al 47’ Belotti si esibisce in una delle sue specialità, la rovesciata, ottima anche la risposta di Musso in angolo. Finale intenso. All’86’ un tiro di Iago Falque (dal 61' per Verdi) deviato da Troost-Ekong esce di poco con Musso fuori causa. Un minuto dopo stessa sorte per una conclusione di Belotti da buona posizione. All’88’ De Paul impegna Sirigu alla deviazione.
Condividi