Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-campionato-serie-A-Juventus-Roma-Sarri-Fonseca-Cristiano-Ronaldo-8bb71f6e-22b9-42d8-a621-3b2d02368547.html | rainews/live/ | true
SPORT

Serie A, posticipo della 19ma giornata

Juventus campione d'inverno, Roma battuta 2-1 all'Olimpico

Avvio shock, con due reti bianconere in 10': Demiral e Cristiano Ronaldo su rigore. I giallorossi si scuotono solo nella ripresa, accorciando le distanze al 68' con Perotti dal dischetto. Rottura del crociato, Zaniolo andrà sotto i ferri. La squadra di Sarri da sola in testa alla classifica, con 2 punti di vantaggio sull'Inter

Condividi
Con una vittoria in più dell’Inter, la Juventus è campione d’inverno. L’ultima giornata del girone d’andata “laurea” i bianconeri (in divisa bianca con numeri rossi), che colgono proprio il quindicesimo successo sul campo della Roma, battuta 2-1. La squadra di Sarri approfitta del pareggio interno dei nerazzurri con l’Atalanta per mettere 2 punti tra sé e i principali rivali nella corsa allo scudetto: 48 contro 46. Per i giallorossi (in tenuta blu) seconda sconfitta di fila all’Olimpico, dopo quella patita dal Torino. Questo il responso della partita serale della domenica della diciannovesima giornata di campionato, ultima di andata.
 
Fonseca con il 4-2-3-1: Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Perotti; Džeko. Sarri con il consueto 4-3-1-2: Szczęsny; Cuadrado, Demiral, Bonucci, Alex Sandro; Rabiot, Pjanić, Matuidi; Ramsey; Dybala, Cristiano Ronaldo. Arbitra Guida di Torre Annunziata.
 
Avvio fulminante dei campioni d’Italia: al 3’ punizione da sinistra di Dybala, Smalling la “sporca” di testa per la deviazione di Demiral sul secondo palo. La Roma accusa il colpo. Al 9’ Lopez su rimessa dà palla a Veretout al limite, il francese perde palla su pressione di Dybala e commette fallo da rigore (con ammonizione) sull’argentino, per Guida è rigore e dal dischetto CR7 spiazza Lopez e firma il 14° successo personale, appaiando Lukaku: al 10’ Juve avanti 2-0. Al quarto d’ora, Demiral ricade male dopo un colpo di testa e alza bandiera bianca: dal 19’ de Ligt. Prima della sostituzione, proteste giallorosse per una respinta col fianco di Rabiot su botta a colpo sicuro di Pellegrini, dopo smanacciata di Szczęsny su cross dalla destra di Florenzi: per Guida tutto regolare. Al 32’ Zaniolo viene fermato fallosamente al limite dell’area bianconera da de Ligt, che viene ammonito (quinto “giallo” in mezz’ora), il centrocampista della Roma si infortuna e lascia il campo in barella piangendo: la diagnosi è rottura del legamento crociato del ginocchio destro, si parla di intervento chirurgico nelle prossime ore e di uno stop di 3-5 mesi; al suo posto Ünder (36’); la punizione di Kolarov è alta. Brivido nel recupero di primo tempo: leggerezza in disimpegno di Pjanić, Cuadrado deve atterrare Perotti, la punizione di Kolarov deviata dalla barriera termina in corner. Al 47’ un contropiede di Ronaldo viene vanificato dalla parata di Lopez sul diagonale del portoghese. Al 49’ Szczęsny mette in angolo un cross insidioso di Perotti.
 
Roma più propositiva in avvio di ripresa, ma le conclusioni latitano fino al 65’ quando prima Džeko colpisce la base del palo alla sinistra di Lopez, poi Alex Sandro respinge col bacino e col braccio un colpo di testa di Ünder, fino alla smanacciata di Szczęsny: Guida va a vedere le immagini e decreta il rigore per i giallorossi; dagli 11 metri Perotti spiazza il portiere bianconero e accorcia le distanze: 2-1 al 68’. Nel mentre, si rivede Cristante dopo tre mesi, al posto di Veretout (66’). Sarri inserisce subito Higuain per Dybala e Danilo per Ramsey (69’). La Roma gioca in modo più spigliato e Szczęsny deve sbrogliare una situazione complicata, ma sulla ripartenza è Cristiano Ronaldo a sfiorare la doppietta con una schiacciata di testa fuori di poco (77’). Al 79’ gol annullato a Higuain per fuorigioco (il Var conferma la decisione). All’81’ su punizione di Pellegrini, Kolarov di testa impegna Szczęsny. All’82’ Kalinić è il terzo cambio romanista, esce Perotti. All’85’ Szczęsny deve bloccare in tuffo un traversone di Džeko indirizzato all’attaccante croato della Roma. Al 91’ Pellegrini calcia di potenza da buona posizione, palla lontanissima dai pali. I 5’ di recupero sono intensi, ma la Roma non riesce a completare la rimonta.
Condividi