Original qstring: print | /dl/rainews/articoli/calcio-mondiali-russia-francia-belgio-umtiti-san-pietroburgo-semifinali-34d45fa5-cb96-4f72-98c3-20e8d3f0a584.html | rainews/live/ | (none)
Rai News
SPORT

Semifinale

Russia 2018: Francia in finale, battuto 1-0 il Belgio

Prosegue il sogno dei francesi che volano, per la terza volta nella loro storia, in finale di un Mondiale. Per gli uomini di Didier Deschamps domenica a Mosca, alle ore 17, la sfida per il titolo contro la vincente dell'altra sfida, Inghilterra-Croazia, in programma domani nella capitale russa

di Claudio Presutti La Francia sogna e vola, per la terza volta nella sua storia, in finale di un Mondiale. Per gli uomini di Didier Deschamps successo 1-0 sul Belgio nella semfinale di San Pietroburgo. Domenica a Mosca, alle ore 17, l’atto finale, la sfida per il titolo contro la vincente di Inghilterra-Croazia, in programma domani nella capitale russa.

Tutto esaurito al Saint Petersburg Stadium. Didier Deschamps schiera la Francia con il 4-2-3-1: Lloris; Pavard, Varane, Umtiti, Hernandez; Pogba, Kanté; Mbappé, Griezmann, Matuidi; Giroud. Il ct belga Martinez risponde mettendo in campo il ‘solito’ 3-5-2 con Courtois; Alderweireld, Kompany, Vertonghen; Dembelé, Fellaini, Witsel, Chadli, de Bruyne; Eden Hazard, Lukaku. Sembrano iniziare meglio i francesi, anche se con il passare dei minuti escono fuori i belgi. Al 19’ prima vera occasione con Hazard che entra in area e batte a colpo sicuro, Varane di testa devia in angolo prima dell’intervento di Lloris (19’). ‘Diavoli rossi’ ancora pericolosi sugli sviluppi di calcio d’angolo al 22’ con la girata di Alderweireld, Lloris vola a deviare ancora in corner. I transalpini giocano di rimessa e ci provano, senza troppa pericolosità, con Giroud, due volte, e con un tiraccio da fuori di Griezmann. Al 40’ miracolo di Courtois su un diagonale ravvicinato di destro di Pavard, servito perfettamente da Mbappé. Finale di primo tempo con predominio transalpino. Finisce sulla barriera una punizione di Griezmann da buona posizione al 45’, mentre al 46’ Lukaku non si fa trovare pronto su un clamoroso liscio di Umtiti e con il fianco manda sul fondo.

La ripresa sembra sulla falsariga della prima frazione. Poi al 51’ su corner arriva il vantaggio della Francia: cross di Griezmann, imperioso stacco di testa di Umtiti che brucia Fellaini e batte Curtois. E’ l’1-0. Il Belgio accusa il colpo e i galletti sono ancora pericoli al 57’: ci prova da fuori Matuidi, poi palla a Mbappé che con un numero fantastico (suola-tacco) serve Giroud in piena area, tiro respinto. Al 60’ primo campio tra i belgi con l’attaccante del Napoli Mertens in campo al posto di Dembele. Aumenta i giri il Belgio con Mertens subito attivo: crossa in mezzo, con i pugni Lloris allontana (65’). Subito dopo altro traversone di Mertens per la testa di Fellaini, a lato non di molto (66’). Pressione Belgio, mentre la Francia riparte benissimo negli spazi. Al 67’ bella ripartenza con Mpappé che serve Griezmann, aggancio spettacolare e palla per il tiro a volo di Giroud che però finisce altissimo. Pressione alta dei Diavoli rossi che però faticano a rendersi pericolosi e soffrono le ripartenze firmate Mbappé-Griezmann. De Bruyne spara alle stelle dal limite, prestazione piuttosto opaca del fantasista del Manchester City (76’).

Finale intenso. Nel Belgio in campo anche Carrasco (per Fellaini all’80') e Batshuayi (al 91’ per Chadli), nella Francia dentro Nzonzi (per Giroud all’85') e Tolisso (per l’acciaccato Matuidi all’86'). I belgi spingono soprattutto con la forza dei nervi. Witsel tenta la botta da 20 metri, ma Lloris respinge con i pugni (81’). Alla fine va più vicina la Francia al raddoppio (Courtois salva su Griezmann e su Tolisso, entrato all’86' per Matuidi) che non il Belgio al pari. Al triplice fischio si scatena la festa francese e il sogno del bis Mondiale ora è molto più vicino. Il tecnico Deschamps, capitano della squadra vincitrice in casa nel 1998, indica la strada.