Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-serie-A-Lecce-Genoa-398d238e-5d11-4362-ae23-3f9579f62d08.html | rainews/live/ | true
SPORT

I Rossoblù resistono in nove uomini

Un rocambolesco 2-2 tra Lecce e Genoa

Dopo un primo tempo di  marca rossoblù con due gol di Pandev e Criscito su rigore, la ripresa vede il Lecce andare a segno con Falco appena entrato e poi pareggiare, complice l'espulsione di Agudelo, con un gol di Tabanelli. Il Lecce al terzo risultato utile consecutivo sale a 15 punti, mentre il Genoa si porta a 11, senza  uscire dalla zona caldissima della classifica

Condividi
Al ‘Via del Mare’ rocambolesco 2-2 tra Lecce e Genoa. I padroni di casa vengono dall’importante successo esterno di Firenze. In settimana, però, i salentini sono stati travolti dalla Spal in Coppa Italia. Squalificati Rossettini e Lapadula, Dell’Orco va in difesa. Davanti La Mantia e Babacar appoggiati da Shakov. I liguri, reduci dalla sconfitta interna col Torino, non vincono in campionato dal 26 Ottobre. Thiago Motta punta sul tridente d’attacco formato da Pandev, Pinamonti e Agudelo.

Dopo 4’ Pajac serve dalla sinistra ma Pandev, disturbato da Calderoni, non riesce a concretizzare. La partita, a tratti spigolosa, si sblocca al 31’: Gabriel colpisce male il pallone in uscita, Pandev controlla e calcia di sinistro di controbalzo, scavalcando il portiere del Lecce con  un pallonetto magistrale da 39 metri.

Vantaggio Genoa, ma le occasioni continuano ad essere poche da ambo le parti.  Il Lecce pare schiacciato nella propria metà campo e al 47' Lucioni stende Pandev in area. Il difensore del Lecce è in ritardo e colpisce il macedone in scivolata, Rocchi assegna il calcio di rigore e Criscito realizza con un tiro perfetto. Si va al riposo con i salentini sotto di due gol. Nella ripresa Liverani cambia Babacar con Falco. Al 57’ cross di Calderoni dalla sinistra, stacco di La Mantia. Radu blocca centralmente. Poi occasione per il Genoa con Agudelo che, liberato da Pandev, fallisce il terzo gol a tu per tu con Gabriel. Dal possibile 0-3 si passa al gol che rimette in corsa il Lecce: sugli sviluppi di un corner Falco calcia di sinistro a giro dal vertice destro dell'area, un tiro pennellato che finisce all'incrocio. In breve la situazione cambia radicalmente: al  69' secondo cartellino giallo per Agudelo, che entra in ritardo su Dell'Orco: il colombiano viene espulso, il Genoa resta in dieci uomini, al  70’ i pugliesi trovano il gol del pareggio con un colpo di testa di Tabanelli servito da Falco.

Le sorprese continuano: al 77' secondo cartellino giallo per Pandev, che entra in ritardo su Tachtsidis: espulso il macedone, il Genoa resta in nove. Per forza di cose l’inerzia della partita cambia e prima Falco (leggermente a lato) e poi Petriccione (che impegna Radu) vanno vicino al vantaggio salentino. All’88' ci prova Farias con una girata al volo di sinistro in mezza rovesciata, il pallone termina alto e il risultato non cambia più. Per le due squadre non si interrompe il sortilegio: il Lecce non ha mai vinto in casa e il Genoa non ha mai vinto in trasferta.
Condividi