Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/campionato-calcio-serie-A-Roma-Torino-El-Shaarawy-Zaniolo-Rincon-Ansaldi-Kolarov-059ff729-ebc0-4197-b2ba-550f3f8eabe6.html | rainews/live/ | true
SPORT

Serie A, ventesima giornata, prima di ritorno

Girandola di gol all'Olimpico, la Roma batte il Torino 3-2

Avanti con Zaniolo e Kolarov (rigore) nel primo tempo, i giallorossi si fanno rimontare da Rincon e Ansaldi nella ripresa. Decide El Shaarawy, che aveva rilevato a inizio partita l'infortunato Ünder 

Condividi
Inizia con una vittoria il 2019 della Roma. Ne fa le spese il Torino, battuto 3-2 allo Stadio Olimpico, sotto una fitta pioggia. La ventesima giornata di serie A, prima di ritorno, regala una partita ricca di gol ed emozioni, con i giallorossi avanti di due gol, poi rimontati sul pari dai granata, prima della zampata finale di El Shaarawy. La Roma sale a 33 punti, mentre il Toro resta fermo a quota 27.
 
Con Florenzi indisponibile, Di Francesco conferma Karsdorp a destra; a centrocampo, Lorenzo Pellegrini viene preferito all’acciaccato Nzonzi, in mediana con Cristante, mentre Zaniolo vince il ballottaggio con Pastore per la linea a tre con Ünder e Kluivert alle spalle del rientrante Džeko. Mazzarri sostituisce in difesa lo squalificato Izzo con Lyanco che fa reparto con Nkoulou e Djidji; a centrocampo, l’altro squalificato Meïté viene sostituito mettendo Ansaldi vicino a Rincon in mezzo, con De Silvestri e Aina sulle fasce; in attacco, a sorpresa il Primavera Parigini affianca Belotti, con Iago Falque trequartista.
 
Brivido in avvio per i giallorossi: Iago Flaque di testa alza da buona posizione. Si fa male subito Ünder, correndo il turco si infortuna alla coscia sinistra, lo rileva El Shaarawy già al 6’. Vantaggio della Roma con Zaniolo su azione da palla ferma al 15’: Kolarov pennella, sul secondo palo Fazio corregge, il centrocampista classe 1999 prima si fa respingere la conclusione da Sirigu, poi sfonda la rete dopo aver arpionato da terra la respinta. Il ritmo cala fino alla fiammata giallorossa al 33’: Karsdorp si accentra e azzecca l’imbucata per El Shaarawy che viene atterrato da Sirigu in uscita, per Giacomelli è rigore anche senza Var, Kolarov dal dischetto spiazza il portiere granata per il raddoppio romanista  (34’). La Roma gioca sul velluto e si divora il tris con El Shaarawy che dall’interno dell’area piccola non trova bene l’impatto con un cross di Kolarov da sinistra. Anche il Torino spreca con Iago Falque un contropiede, lo spagnolo colpisce il palo esterno ma poteva fare molto meglio.
 
In avvio di ripresa, palla gol tra i piedi di Džeko, ma Sirigu risponde alla grande. La formazione di Mazzarri si scuote e accorcia le distanze con Rincon al 51’: il General riprende dal limite una respinta di Fazio su tiro di Belotti e di prima fulmina Olsen sul palo lontano. L’allenatore granata si ringalluzzisce e inserisce Zaza per Iago Falque. Match aperto. Al 64’ su punizione dal limite Ansaldi sfiora il palo con una gran fiondata. Gol rinviato per il laterale argentino. Il pari granata arriva al 67’ con un tiro al volo di Ansaldi su respinta di testa di Manolas, con Parigini che lascia passare il pallone beffando Olsen. Al 72’ Di Francesco gioca la carta Schick al posto di Kluivert. Un minuto dopo El Shaarawy, ben servito da Pellegrini, batte  Sirigu per il nuovo vantaggio giallorosso. Nel Torino, entra Edera per Parigini (75’). Il portiere granata evita il poker respingendo poi un tiro di Džeko. All’80’ Di Francesco richiama Karsdorp per Santon. Tra i granata esce Lyanco per Berenguer (83’) e lo spagnolo serve subito Belotti che in acrobazia manda fuori di poco. Al 90’ gol annullato a Kolarov per fuorigioco, dopo respinta di Sirigu su tiro di Schick. Finale un po’ agitato per qualche colpo proibito che porta alle ammonizioni di Rincon e Belotti.
Condividi